Il Deus ex Machina di Tony Soprano

3 Comments

  1. Io trovo insopportabile l’abuso dei deus ex machina.
    E’ utile salvare i propri personaggi con un “intervento divino” (o una semplice botta di ulo), ma sfruttare in continuazione simili espedienti nuoce gravemente alla credibilità della storia e fa perdere fiducia nei personaggi stessi. Ed è oltretutto sinonimo di pigrizia, come dici tu.
    Non mi dispiacciono i clichè, anzi. E’ che muovere una storia a forza di colpi di fortuna funziona solo nelle commedie. 😀
    Con questo cosa voglio dire: i d.e.m. possono anche funzionare, ma quando sono troppi mi fanno arrabbiare.


  2. Premetto che non detesto particolarmente i clichè , più che altro il loro abuso.In un racconto mi da particolarmente sui nervi quando un autore sembra scrivere in base ad un background che solo conosce. Non perchè sia un fanatico dello spiegone , ma perchè spesso il racconto diventa incomprensibile, pieno di riferimenti che solo lo scrittore sa. E che non ha nemmeno pensato di suggerire al lettore.

Leave a Reply