Roberto Moretta
Member

“Christina Ricci, in After.Life è nuda per la maggior parte del tempo. E il film è costruito attorno alla sua nudità.” In effetti ogni recensione letta sembrava più interessata ad evidenziare questo fatto su tutto il film…

mcnab
Member

Non so quale sia il reale livello di morbosità verso la morte di After.Life.
Una volta i film così me li bevevo senza problemi, col passare degli anni devo ammettere di trovarli piuttosto disturbanti.
Per quanto Christina Ricci nuda… uhm!

beppeiaf
Member

Sai che adesso le chiavi di ricerca ” After.Life spiegazione” impazzeranno sul tuo blog vero…

trackback

[…] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

Il Moro
Member

Ho visto questo film tempo fa, e mi era pure piaciuto… ma, e qui non mi crederà nessuno, non ricordo assolutamente che Cristina Ricci si vedesse nuda! O_O
Bho, mi sembra che avesse sempre quel lenzuolo addosso… Si vede che non è il mio tipo… 🙂

Marlene
Member

Non ricordavo nemmeno si averlo visto…non dev’essere proprio un granchè.
Anche perché alla fine non spiega, non svela, lascia il dubbio. Forse nelle intenzioni il non detto doveva essere la vera forza del film, e invece la visione lascia solo un senso di incompiuto.

CyberLuke
Member

Lo vidi anch’io, su Sky mi pare, qualche mese fa.
Non lo trovai particolarmente disturbante, ma neanche mi lasciò indifferente.
La Ricci non l’ho mai considerata una gran bellezza, quindi vederla ignuda non mi ha smosso un granché.
Invece, la trovai un’ottima interprete per quella parte.
Meno in parte Neeson, che sputa sentenze e lezioni di filosofia spicciola ogni volta che apre bocca.
Come te, non mi è dispiaciuto, ma da qui a consigliarlo… mah.

Gianluca Santini
Member
“e poi si resta ad aspettare per un’ora e mezza qualche guizzo orribile e putrescente, trattandosi di cadaveri, qualcosa in più, che sconvolga, ma non accade nulla. Niente che copisca, almeno. Solo quel dubbio cui accennavo prima.” Ecco sì, parole perfette per descrivere la pellicola. Il dubbio è valido, ci gioca tutto il film, ma da solo secondo me non basta a reggerlo. Il nulla cosmico di tutto il resto, la piattezza dei toni, un intreccio che in realtà non procede da nessuna parte, come Neeson che ogni volta entra nella stanza, dice due scemenze e non fa il suo… Read more »
Gianluca Santini
Member

PS: Sono curioso di sapere poi il perché di quel punto nel titolo.

wpDiscuz