Guida galattica per Autostoppisti (2005)

Gianluca Santini
Member
A me aveva fatto ridere la prima volta che l’avevo guardato. E mi ha fatto ridere anche la seconda volta, ovvero l’altro giorno, quando poi ti ho scritto quella cosa su FB. Per quanto mi riguarda quindi, essendo una commedia, il film ha raggiunto il suo scopo primario: intrattenermi e divertirmi per un’oretta e quaranta. 🙂 Poi sui significati reconditi, temi sociali etc. Non mi pongo il problema, se ci sono vorrò vederli nei libri di Adams (esatto, pure io dovrei ancora leggerli!). Il film in sé è troppo spudoratamente comico per star lì a menarsela cercando significati nascosti. Del… Read more »
ferruccio
Member

coincidenze: oggi nel pomeriggio dovrei parlare anch’io di Adams per la giornata dell’asciugamano:-)

Fra Moretta
Member

Non ho mai pensato a “Guida galattica per autostoppisti” come ad un film sociale o con dei messaggi.Per me è un divertentissimo viaggio in mezzo a trovate tanto deliranti quanto geniali.(Il Babel Fish,che traduce ogni tipo di lingua ed è talmente utile da essere la prova della non-esistenza di Dio)Comunque il libro di Adams non l’ho letto nemmeno io…

alice
Member
Invece, in teoria, il genere a me piace. Detto questo, non ha fatto ridere nemmeno me ed anch’io l’ho visto (due volte) per Marvin. Qualche idea buona, nel calderone, c’è pure… ma non è messa giù in modo significativo. Mi sembra più un’occasione mancata. Il libro l’ho letto un paio di mesi fa, dopo numerosi tentativi (lo aprivo, richiudevo, aprivo, richiudevo) e posso dire che non ci illumina un granché: lo spirito è lo stesso, ridere non fa’, è più una parodia dei classici libri di fantascienza che una satira sociale (avevo appena riletto la fondazione di Asimov ed avevo… Read more »
zeros83
Member

Io sto leggendo il libro, in inglese. E’ strano, a me fa ridacchiare. Ti dirò, lì Trillian non mi è ancora sembrata sto gran personaggio, se non ricordo male è solo una bella donna molto intelligente, niente stranezze o proposte di viaggio in Madagascar…
Magari prima o poi finirò il libro e vedrò il film 🙂
Rimane il fatto che ormai l’associazione di idee è automatica al solo vedere la faccia di Zooey! 😉

CyberLuke
Member

Vidi il film anni fa.
E mi lasciò, eccettuate un paio di trovate, freddino freddino.
Poi, qualcuno mi regalò il dvd, e io me lo rividi.
E mi lasciò di nuovo freddino freddino.
Poi quel dvd lo prestai a qualcuno, non mi ricordo più chi.
Non mi è mai più tornato indietro, ma me ne resi conto solo dopo parecchio tempo.
Chissà se tutto ciò, su scala cosmica, significa qualcosa.

Mauro
Member
Ho visto il film e letto il libro, purtroppo entrambi tempo fa, quindi non ricordo moltissimo. Piú il libro (la serie, in realtà, anche se andando avanti scade) che il film: carino, ci sono varie uscite divertenti, l’ho letto volentieri. Di certo un approccio alla fantascienza che può annoiare, perché se non piace quella forma d’umorismo il libro automaticamente perde molto. Il film ha varie differenze e il finale è totalmente diverso, al punto da negare i libri successivi (salvo inserire altri cambiamenti per riallineare le cose); andando a memoria, l’ho visto volentieri, ma non è tra i miei preferiti.… Read more »
Sekhemty
Member
Io il libro l’ho letto, il film invece ancora non l’ho visto. Il romanzo non mi ha entusiasmato più di tanto, ne ho scritto una recensione poco tempo fa. E temevo che la mia opinione poco lusinghiera attirasse una marea di commenti da parte di uno stuolo di fan. Invece, con mia grande sorpresa, in tanti sono “usciti allo scoperto”, ammettendo che anche a loro non è piaciuto. Dai commenti ricevuti, pare che il film sia più gradevole del libro. E oltre alla tua Zooey, c’è pure Sam Rockwell, un attore che sa fare il suo mestiere. Prima o poi… Read more »
trackback

[…] il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista Condividi su […]

Izzy
Member

Mi accodo alle critiche del libro. Secondo me il problema è la comicità troppo inglese. Al pari di Terry Pratchett, con la serie Mondodisco. Da italiano, la trovo una comicità campata per aria, che cerca l’assurdo a tutti i costi. Non ho visto il film, ma non mi stupirei se la storia rendesse meglio in pellicola. Il romanzo mi è risultato addirittura noiosetto, a volte, e ho fatto fatica a leggerlo tutto. Ho provato a dare una seconda possibilità all’autore leggendo il secondo, ma non ce l’ho fatta, l’ho mollato subito.

Bruno_bac
Member

Il film mi è piaciuto, ma non rende giustizia ai libri.

wpDiscuz