Il problema d(e)i Superman

Leave a Reply

15 Comments on "Il problema d(e)i Superman"

Notify of

sommobuta
Member
3 years 11 months ago
Secondo me un passo in più con un personaggio di tale portata lo si potrebbe anche fare. Sono d’accordo sulle impressioni suscitate dal teaser di Man of Steel, quello di un Superman che prende coscienza di sè e di quello che può fare, paradossalmente, è una cosa che ancora mancava. Un Superman “work in progress”, a metà strada tra Clark Kent e Kal-El, che ancora non sa bene cosa fare. O meglio, ancora non sa bene chi è. Un Superman che sceglie di fare ed essere Superman è un buon concept. Il passo più in là secondo me sarebbe: ma… Read more »
angelobenuzzi
Member
3 years 11 months ago
Attualizzare Superman rappresenta una sfida notevole. Forse potrebbe farlo Gaiman, ammesso che gli possa interessare, o il Walt Simonson dei tempi d’oro. Personalmente lo vedo come potenziale soggetto per crisi psicotiche, proprio per la sua totale unicità. Vivere in mezzo all’umanità senza farne parte, essere formato da una cultura che si scontra con la propria essenza credo sia uno scenario da delirio. Il paragone con Capitan America o con American Dream secondo me non regge. Loro sono diventati super, non sono nati con quelle capacità. Se Kal-el ha scoperto di essere diverso in tenera età gli altri sono passati attrraverso… Read more »
Roberto Moretta
Member
3 years 11 months ago

Anche a me il personaggio di Superman continua a piacere, ma è vero che riuscire ad attualizzarlo sembra impossibile (davvero non so nemmeno se è possibile !). Vedo che non sono l’unico a cui è piaciuto il film di Singer…

strategieevolutive.wordpress.com/
Member
Mettiamoci un po’ di pulp. Il Superman delle origini è di fatto un rip-off di due popolari personaggi dei pulp – John Carter e Doc Savage. Come Carter, Superman è un alieno su un mondo a gravità più bassa, per cui risulta capace di spiccare balzi poderosi ed ha una forza sovrumana. Come Doc Savage, Superman si chiama Clark, possiede una fortezza della solitudine fra ighiacci polari, e se Clark “Doc” Savage è “The Man of Bronze”, Clark “Superman” Kent è “The Man of Steel”. In effetti Lester Dent, principale autore di Doc Savage, non fece causa a Siegel &… Read more »
strategieevolutive.wordpress.com/
Member
In realtà, molti fumetti “adulti” presentano personaggi con problemi che un adolescente crede che siano “adulti” – e qualunque riferimento a Sandman è puramente casuale. Ho ripescato la citazione esatta di Morrison, perché è interessante… “The Sixties Batman works because when you’re a kid you take it really seriously and when you’re an adult, you think it’s pretty funny. But when you’re an adolescent and you’re getting into Batman as an idea of something cool and mysterious and reflection of your own darker moods – that’s when you really hate that Adam West stuff. It’s anathema to the adolescent concept… Read more »
trackback

[…] già ebbi modo di scrivere, il problema dell’Uomo d’Acciaio è che pare essere stato confinato lui, dentro la […]

wpDiscuz