Survivors (1975) – stagione 1

Leave a Reply

16 Comments on "Survivors (1975) – stagione 1"

Notify of

mcnab75.livejournal.com/
Guest
6 years 6 months ago

La serie è entrata di buon grado nella mitologia di chi, come noi, ama il catastrofismo.
Vista col senno di poi appare datata, soprattutto nelle scenografie ultraspartane, che ora come ora sembrano quasi amatoriali.
Le nuove generazioni non apprezzerebbero di sicuro.
Rimane comunque un solidissimo prodotto inglese, che di catastrofismo ne sanno tanto (basta pensare a quanti libri di fantascienza sono usciti in materia, tra gli anni ’50 e ’70).
Il remake è gradevole e ben girato, ben quel poco che sono riuscito a vederlo.

Norys Lintas
Admin
6 years 6 months ago

Grande serie, all’inizio l’avevo sottovalutata ma poi mi sono dovuto ricredere.

@elgraeco forse un mio amico mi presta il secondo cofanetto, lo saprò questa sera 😛

Lo Stregatto
Member
Lo Stregatto
6 years 6 months ago

Questa serie che, come dice Elgraeco, rasenta la perfezione nella sua semplicità ha inoltre il grosso merito di essere stata prodotta nella nostra poco telefilimica propensa Europa.
Quello che vorrei aggiungere all’ interessante recensione (stasera sono in lecchino mode a quanto pare…) e che se la fotografia è un pò blanda la sceneggiatura è di un livello ben superiore alle americanate a cui siamo abituati in tema di apocalissi e post-apocalissi…
Mi viene da ridere pensando agli angeli anabolizzati ideati da una popolazione che in tema di religione è forse atea come i giapponesi..

Keyem
Guest
Keyem
6 years 6 months ago

Io ho cercato delle immagini e altre informazioni su internet, dato che da ignorante non la conoscevo e sono venuta a sapere che la serie degli anni settanta è ancora venerata da moltissimi ammiratori, tra cui c’è anche il nostro El a quanto pare….. Poi concordo sul fatto che una serie realizzata con semplicità abbia poca presa. Visivamente mi ha ricordato Jessica Fletcher o derrick!
Va bene, mi avete convinta, le darò una guardata. 😀

shamanic-journey.blogspot.com/
Guest
6 years 6 months ago
Secondo me invece sottovaluti il paragone Fletcher – virus che distrugge l’umanità. Se ci pensi dovunque vada la signora in giallo muore qualcuno, almeno una persona, e un’altra viene condannata. Cosa c’è di più simile all’azione di un virus? Che poi a lei servirebbe più tempo per sterminare tutta l’inutile umanità, è assodato. Ma una puntata alla volta… 😉 A parte questo, bell’articolone, su una serie della quale ho visto solo un paio di episodi quando ancora avevo l’adsl e che, come il prigioniero, mi ha affascinato per tematiche e atmosfera, elementi che sappiamo si son praticamente persi (o nascosti… Read more »
Keyem
Guest
Keyem
6 years 6 months ago

Ma non ce l’hai un emoticon che fa la linguaccia?!
😛

Lapsus
Member
Lapsus
6 years 6 months ago

Bella questa! Me l’ero proprio persa! 😎

cyborgmedievali.blogspot.com/
Guest
6 years 6 months ago

Io lessi il libro, qualche secolo fa. Era un residuato post-bellico trafugato dalla biblioteca di mio padre. Ancora i catastrofismi cinematografici non andavano di moda e rimasi molto molto colpita da una storia simile.
La serie però non l’ho mai vista, ma non ne sono molto attirata, chissà, mah…

P.S. mio papà ha buttato il libro… non lo perdonerò mai!

cyborgmedievali.blogspot.com/
Guest
6 years 6 months ago

Coooosaaa!!!?? O_O
Non ho parole…

Mi hai tolto una delle poche certezze della vita… e adesso?
Io ho letto quello di Terry Nation e, lo giuro sul canguro, ho sempre pensato che la serie avesse preso ispirazione da questo… guarda te l’ignoranza quante vittime fa…

trackback
6 years 3 months ago

[…] quale libro poi nel 1975  fecerol il più famoso telefilm “I sopravvisuti” che facevano su […]

wpDiscuz