Parlando di Gomorra (la serie)

Gianluca Santini
Member

Serie spettacolare, non vedo l’ora che arrivi la seconda stagione.
“Gomorra” è ricca di momenti in cui questo capovolgimento di valori viene mostrato. Uno su tanti, ad esempio, quando i bambini, anziché giocare a nascondino o a qualcosa di tradizionale, giocano a fare il palo. Agghiacciante.

La cosa bella è che sia Gomorra che Romanzo Criminale sono frutto della stessa mano. 🙂

MikiMoz Capuano
Member

Ancora non termino la visione.
Di essere fatta bene, è fatta bene.
Ma per ora preferisco Romanzo Criminale, forse proprio per i motivi che dici. E’ che in Gomorra davvero si scende all’inferno, totalmente, non esiste un attimo di umanità.
Se fosse una mossa per evitare che la gente (deficiente) faccia di Ciro un eroe, come è successo coi bravi guaglioni della Magliana, forse è azzeccata.
Ma probabilmente è davvero troppo crepuscolare. In ogni caso, gioiellino.

Moz-

Kara Lafayette
Member

Ecco, io dico che la scelta di non permettere nessun’empatia con i protagonisti sia molto intelligente. Ne abbiamo avute in abbondanza, per quanto ben riuscite, rappresentazioni della criminalità (penso anche a un Dexter, ad esempio) che raccontavano anche (o soprattutto) l’aspetto umano dei soggetti in questione. Gomorra mi sembra, da questo punto di vista, decisamente innovativa e controcorrente.

MikiMoz Capuano
Member

Io però preferisco sempre vedere la normalità anche nel Male.
Forse perché non corro il rischio di pensare che il Dandi o il Libanese fossero eroi.
Anche se un Diabolik reale mi piacerebbe ci fosse 😉

Moz-

Kara Lafayette
Member

Ciro assomiglia a Saviano.

CyberLuke
Member
Sono contento che anche tu hai trovato il tempo e il modo di vederla. Come Romanzo Criminale, ho iniziato a vederla molto prevenuto, e il Sommobuta mi ha dato la spintarella necessaria. E come per Romanzo Criminale, me ne sono innamorato fin dal primo episodio. Azzeccata anche per me la scelta di evitare figure con cui empatizzare. Per dire, il Freddo a me faceva un filo di simpatia, qui non ce n’è per nessuno (e nota che stavolta non c’è neanche la figura del poliziotto buono per cui, eventualmente, prendere le parti). Come nella realtà in quei luoghi, lo Stato… Read more »
Norys Lintas
Admin
Non a caso è l’opera Italiana più venduta di tutti i tempi (non ha ancora superato i dischi di Modugno) ma vedrete che succederà… Peccato però che i soldi della produzione non sono Italiani, sennò sarebbe perfetto 😉 Se fra 40 anni, si parlerà ancora della serie stessa o dei personaggi, allora si che si tratterà di vero successo internazionale, roba da far impallidire Tiziano Ferro e Laura Pausini che giocano ad essere famosi all’estero (ma non lo sono, in realtà è Mollica che ce lo dice). Se poi gli attori nel frattempo faranno la carriera degli unici attori italiani… Read more »
wpDiscuz