Qui e ora

CyberLuke
Member
Ho letto anch’io quell’articolo, e mi ha fatto riflettere, anche se sono cose sotto gli occhi di tutti noi. La soglia d’attenzione è un fattore, tra l’altro, che noi pubblicitari e designer (ma anche impaginatori) dobbiamo tenere sempre in attenta considerazione. Anni fa, impaginavo riviste con tre volte la densità di contenuti di quelle odierne. Con articoli lunghi tre volte quelli attuali (vado a spanne, ma gli ordini di grandezza sono quelli). Oggi è impensabile. Per far leggere qualcosa a qualcuno sulla carta, non devi più scrivere articoli, ma didascalie lunghe, a favore di foto sparate più grandi. Il trend… Read more »
Maybe
Member
Ciao Hell, ti seguo da circa un anno ma questo è la prima volta che inserisco un commento.Il doversi registrare e il chapta mi ha sempre dissuaso, e come me immagino tanti altri che seguono BookSndNegagive. Probabilmente hai comunque ragione tu, altrimenti riceveresti una serie smisurata di commenti il più delle volte inutili, che così tieni a freno. Oggi stavo per inserire un commento su di un blog politico sulla vittoria di un Verde alla presidenza dell’Autstria, l’avevo già scritto, riletto e stavo per postarlo, quando mi sono fermato e l’ho cancellato. Cosa stavo aggiungendo di utile con il mio… Read more »
trackback

[…] facebook va in tilt, come dicevo qualche post fa, arriva il terrore delle tenebre. La gente si sente abbandonata, neanche fosse morta […]

wpDiscuz