The Hitcher (1986)

CyberLuke
Member

Sono d’accordo: The Hitcher è quello che io definisco un “classico istantaneo”.
La vicenda è molto semplice ma ha una sua forza primordiale che la rende inattaccabile dagli anni.
E, una volta di più, il remake non si avvicina all’originale.

Draculina
Guest

Mi sono iscritta ad Altervista solo per seguire e commentare il tuo blog 🙂
Sono una cinemaniaca qualunque, e nei miei lunghi pellegrinaggi virtuali alla ricerca di validi blog di cinema, tu sei entrato dritto nella Top 5.

Hai una follower in più 🙂

mcnab75.livejournal.com/
Guest

Un altro mio personalissimo cult. Ho visto questo film almeno una decina di volte e lo trovo sempre molto evocativo.
Sarà che i road movie sono sempre allegorici della vita stessa: si sa quando si parte, ma non si sa come si viaggia e se si arriva…
Direi che “The Hitcher”, pur essendo godibile anche come film fracassone, rispecchia molto questa mia visione delle vita.

Keyem
Guest

Molte volte sono stata lì lì per vederlo e poi…. ok mi hai convinta!

trackback

[…] rimasti impressi nel mio immaginario, Roy Batty, il Nexus 6 e l’autostoppista di “The Hitcher“. È estremamente interessante anche per il modo in cui non è mai riuscito a ottenere, […]

trackback

[…] possa scoraggiare i tre bikers che hanno iniziato a seguirla da un po’. Ok, non ha mai visto The Hitcher. È evidente. Ma non si tratta di quel tipo di film… Il tipo, di nome Max (Benjamin Biolay), […]

wpDiscuz