Crea sito

Hell’s Eleven

by Germano on 05/09/2012
Book and Negative
Contents

Che, a pensarci, come titolo non è niente male.
In cosa consiste questo post? Consiste nel rispondere alla richiesta d’aiuto 😀 di un amico. Rispondere a undici domande e dire undici cose di sé stessi.
Credo che, oltre a Luca, mi abbia nominato qualcun altro, settimane fa. Non ricordo, e nel caso, scusate se non rispondo alle vostre domande, ma ho tempo e pazienza limitate.
Un meme che poi è un modo per farsi un po’ i cazzi degli altri, curiosità legittima.
Ho deciso di rispondere perché comunque, questo, è un modo per rapportarsi, e farsi conoscere dai nuovi lettori. I veterani, sanno già con chi hanno a che fare.
Non tutti i memi (si dirà così, il plurale di meme? ^^’) capitano a sproposito, quindi.
Le regole:

vanno elencati 11 fatti su noi stessi, si risponde alle 11 domande formulate dai blogger che ti hanno coinvolto, e si designa qualche altro per rispondere alle nostre.
In pratica, una catena senza fine che durerà fino alla fine dei secoli.

11 cose di me:

1 – le discussioni mi annoiano, specie quelle che nascono da questioni di puntiglio. Per chi non ha familiarità col puntiglio, chiamamole cazzate.
2 – dopo tre anni online ritengo di essere un blogger. Uno che dà fastidio a molti, ma che anche piace a molti.
3 – esistono quattro donne per le quali, se me lo domandassero, abbandonerei tutto seduta stante, per fuggire con loro (non tutte insieme! Una. Se una di loro me lo chiedesse, io lo farei).
4 – non mi è mai importato di sapere cosa pensa la gente di me, la massa anonima. Questo interesse, sincero, lo riservo a poche persone, la cui opinione è preziosa.
5 – odio il caldo-umido. E, per contrappasso, vivo in una zona che è sempre più simile alla Cambogia, ogni giorno che passa. Dio esiste, e ha il senso dell’umorismo.
6 – mi piacciono le donne imperfette, che abbiano qualche difetto. Se assomigliano a statue non le considero.
7 – Penso che la scrittura sia l’unico argomento su cui tutti, ma proprio TUTTI, hanno qualcosa di (inutile) da dire. Infatti sono bravi a parlare, ma non a scrivere.
8 – detesto gli estremisti, di qualunque specie.
9 – amo questa canzone.
10 – non mi piace il cinema, mi piacciono le storie. Più sono complesse e “non spiegate”, più mi piacciono.
11 – “Nessuno ha ragione. Nessuno ha torto.” Questo relativismo del cazzo sta facendo dei danni allucinanti.

Domande di Luca:

1. Sei Dio per un giorno. Meno di Jim Carrey che ha avuto una settimana. Qual è la prima cosa che fai?
Intesto la proprietà di un’isola tropicale a mio nome, undici conti in banca miliardari sparpagliati per il mondo e altrettante proprietà (terriere e immobiliari), faccio in modo di conoscere una delle quattro donne citate più su, e di invitarla a cena. Poi si vedrà.

2. Per una settimana, sei un uomo (se sei una donna) o sei una donna (se sei un uomo). Che cosa fai?
Sono una donna? Dunque… mumble mumble, rendo felice un uomo evitando di riempirgli la testa di fisime.

3. Una cosa che hai fatto e che non rifaresti mai più.
Salire sulle montagne russe.

4. La verità è la cosa più importante che esista?
No. Alcuni segreti esistono per non essere rivelati.

5. Che cosa hai rubato? E, sì, certo che hai rubato qualcosa.
Un giocattolo, ma poi assalito dal senso di colpa l’ho buttato via. Poi delle angurie, da un campo. Erano lì, incustodite, e faceva tanto caldo… 😀

6. Da adolescente, in camera avevi un poster di?…
Di una Lamborghini Countach.

7. Non è stato bello, giusto o persino illegale… ma è stato divertente. Cosa?
Non so… un concerto di Katy Perry? 😀

8. Quanto tempo puoi restare da solo/a?
Fisicamente, almeno per un mese, mantenendo contatti telefonici o via internet. Diversamente, dopo una settimana comincio ad avere segni di cedimento.

9. In quale serial TV vorresti vivere?
Battlestar Galactica.

10. L’ultima cosa che hai imparato.
Che le Piramidi e la Muraglia cinese saranno, con ogni probabilità, le sole tracce dell’esistenza umana a diecimila anni dall’estinzione.

11. L’ultimo acquisto compulsivo.
Un televisore LCD.

Infine, undici domande per gli altri:

1 – Perché i blogger, quando parlano dell’ultimo Batman, ci sfrantecano le palle scrivendo dei pipponi su quanto era figo il Joker? Ti pare normale?
2 – Sei insicuro/a, medio/a, fiducioso/a, inamovibilechenemmenosetipassasoprauncaterpillar? E perché?
3 – Molta gente parla, commenta, esprime opinioni solo per rompere i coglioni al prossimo. Ne sei convinto anche tu?
4 – Dove vorresti essere a dieci anni da qui?
5 – Sposi un’attrice/attore famosa. Come va a finire?
6 – Penso che la scrittura sia l’unico argomento su cui tutti, ma proprio tutti, hanno qualcosa di (inutile) da dire. Infatti sono bravi a parlare, ma non a scrivere. Tu come la vedi?
7 – Qual è il tuo livello di nerdaggine, da 1 a 10?
8 – Odi anche tu colui che ti ha tirato dentro a questo meme?
9 – Bussano alla porta, apri e sul pavimento trovi un pacco. Cosa c’è dentro?
10 – Perché i Supereroi non piacciono a nessuno?
11 – Descrivi la stanza in cui passi la maggior parte delle tue giornate.

Ecco fatto. Adesso devo nominare i condannati, già sapendo che molti di loro non risponderanno. Ma va bene così. I nomi sono: Marina, Aislinn, Gherardo, Lucy, Cuk, Davide, Sam, Mauro, Nicola, Lycas, Giordano, Queenseptienna, Sandro (ché ci teneva particolarmente a partecipare).

Fonts by Google Fonts. Icons by Fontello. Full Credits here »