Serie Tv

The Walking Dead – stagione 4 (ep. 6) [recensione]

The_Walking_Dead_title

Prima di tutto grazie. Anche quest’anno la rubrica settimanale dedicata alla disamina degli episodi di The Walking Dead (ahahah) sta riscuotendo consensi.
Rubrica che quest’anno, per sopraggiunti limiti di smarronamento personale, conduco a turno col mio collega Giordano.
È tornato il Governatore.
E la folla impazza.

The walking dead_governor_massacre_gif

“Un cattivo che entra di diritto dell’albo dei migliori cattivi della televisione di sempre”. Più o meno, l’anno scorso, questo era il tono della “critica impegnata” dei sedicenti professionisti.
Io, come sempre, sostenevo che il Governatore era, in realtà, un buono. Una persona cinica, come dev’essere durante un’apocalisse, ma giusta, tutto sommato, un poco insofferente alla mancanza di disciplina. Ma, ehi, è l’apocalisse, non Amici di Maria.
Ma niente, lui era il supervillain, perché c’era scritto così. Quindi era cattivo per forza.
Lo vogliamo ricordare nel momento di più alta cattiveria, quando prendeva i suoi seguaci a colpi di fucile d’assalto.

Ma ora, inizia il riscatto dell’anti-eroe.
Gli elementi, come da stereotipo, ci sono tutti:

a) l’abbandono, dopo l’eccidio.

governatore_tenda

Il nostro Governatore viene scaricato nella sua tenda di Winnie The Pooh (cit. Marco), dove uno alto due metri come lui può dormire solo in posizione fetale, dai due sgherri che nel finale di stagione dell’anno passato erano rimasti come ebeti a guardarlo uccidere tutta quella gente. Manco il coraggio di sparagli nottetempo, hanno avuto.
Ma la posizione fetale in cui è costretto a dormire è essenziale del processo di pentimento. È l’equivalente del cilicio.

b) musica da cowboy che pompa in sottofondo. Questa.

Che è fighissima, ammettiamolo. E che accompagna immagini in cui il Governatore brucia il proprio passato. Ovvero fa quello che doveva fare Rick per tenere a bada gli zombie al recinto. Però lo fa senza zombie, che gli piace distruggere le città, al Governatore. Chiaro?

c) look alla Capitan Harlock

Benda, cappotto lungo, barba incolta, da maschio sopravvissuto e dannato

governor_twd_season4_ep_6

d) camminata dinoccolata

Che gli permette di fingersi zombie e, coadiuvato dalla scarsa igiene personale, di evitare di essere attaccato. Così.

No, ok, ha semplicemente incontrato uno zombie più debole di lui. Ma la mia teoria ci può stare.

e) voce bassa

Come? Sì, bassa. Come?? Bassissima! Che per sentire quello che dice devi mettere il volume a 30. Ma che fa molto bello (?) e dannato.

***

E finalmente, dopo questa introduzione del villain più buono che ci sia, al quale Glen gliel’ha giurata perché ha strapazzato Maggie, scopriamo ciò che s’era capito da un secolo, ovvero che il Governatore è solo un padre di famiglia amorevole, a cui, nell’apocalisse zombie, dopo mesi di vagabondaggio dinoccolato, capita la fortuna di trovare una bella famigliola in cui integrarsi e riscoprire la sua umanità perduta.
Abbiamo:

una giovane mamma
sua sorella
una bambina
e il nonno ammalato, attaccato alla bombola dell’ossigeno

E le due donne sono pure bellissime.
Governatore? Io mi sarei fermato qui, fino alla fine dei miei giorni. Ma per quanto riguarda te, gli sceneggiatori hanno deciso che hai dei conti in sospeso con Rick, e quindi ti hanno già collocato nei dintorni della prigione a fare il cattivone. Mi spiace.

***

Diciamo che l’impostazione della puntata è classica: una puntata sulla sopravvivenza di un ristretto nucleo di persone. Probabilmente avrebbe avuto un senso nella prima stagione, quando ancora c’è il fascino della scoperta, dopo quattro anni un po’ meno.
Ma non dimentichiamo che tutta questa puntata è strutturata solo ed esclusivamente per farci capire cosa ha fatto il governatore nel frattempo. E non solo, anche per riscattarlo.

twd_season4_ep6_chess_king

La famiglia incontrata è succedanea, soprattutto nella figura della bambina, di quella persa dal Governatore.
Che non vuole affetti, ma che finisce per affezionarsi sia alla mammina (lui è un gran seduttore) che alla bambina, una nuova figlia che gli regala un re degli scacchi con la benda sull’occhio, proprio come lui. E lui la ripaga, due secondi dopo, sfasciando la testa del nonno in sua presenza, a colpi di bombola d’ossigeno. Ah, il romanticismo apocalittico!
No, ok, ci stava, la doveva sfasciare per forza. Ma è bello sfottere il Governatore. È come sfottere un vecchio amico.

All’inizio lo sentiamo annunciare che il vagabondaggio è durato due mesi. Il che significa, se ho ben capito, che proprio tanto è passato dal finale della terza stagione. Quindi Rick ha messo su la sua bella fattoria in poche settimane. Ma dopotutto c’è il Vet ad assisterlo.

***

Ma non divaghiamo, restiamo concentrati su Capitan Harlock.
A un certo punto, dopo aver sotterrato il nonno e aver ricevuto il pezzo degli scacchi, lui si sente troppo legato alla nuova famiglia, e per paura di perderla annuncia che sta andando via. Ma la mammina ha altri piani: veniamo con te.

Ora, non lo faccio apposta.
Ma…
Dico…
Avete rifornimenti abbondanti. Perché allo scoppio dell’apocalisse, il nonno è tornato a casa parcheggiando in giardino un camion di alimentari (non si sa come lasciato intatto dagli sciacalli).
Avete un mare di proiettili.
Avete una casa pulita e sicura, a primo o secondo piano.
E nella vostra zona gli zombie sono rinsecchiti, da ospizio (letteralmente), quindi non sono nemmeno una grande minaccia.

E allora…
Perché cazzo lasciare tutto questo?

governor_mom_twd_episode6_season4

Non si sa.
Si sa però che si mettono in cammino, che il Governatore se la intende con la mammina (che cucina di merda, infatti lui butta il piatto dalla finestra, ma che sa fare altro), e io faccio un tifo spietato per lui e che la non-vita è bella e solare.

E poi, avete presente il giardino dietro casa vostra? Quello dove vostro figlio gioca a pallone col cane?
Ecco, il mondo di TWD è grande quanto il vostro giardino.
Infatti, il Governatore, camminando, cade a pesce in una trappola per zombie (di quelle a lui familiari), salva la bambina a cui giura amore eterno e scopre che essa, la trappola, è stata scavata… indovinate da chi?
Da quei cattivoni che l’hanno abbandonato nottetempo.
Giustizia poetica.

Il Governatore è andato al tappeto e s’è rialzato. Ora è di nuovo forte. Mo sono cazzi.

Con calma, però…

Puntate precedenti QUI

Kick-ass writer, terrific editor, short-tempered human being. Please, DO hesitate to contact me by phone.
    • 11 anni ago

    Grazie per la citazione 😀 Memore del fatto che io avevo una tenda leggermente più grande e nonostante fossi tappo, era un tortura dormirci dentro, non ho resistito vedendolo uscire, lui, che mi supera di 30 centimetri in altezza.

    Tutto il resto della puntata è pari al livello delle puntate riassunto: utile solo per far felici gli sponsor.

      • 11 anni ago

      Io sulla tenda non mi ci sono soffermato troppo, ho visto che se ne stava in posizione fetale e poi ne è uscito ciondolante, ma ho capito subito che era Emo e non reumatismi.

      • 11 anni ago

      Ho dormito anche io in tenda. E per stare comodo devi avere almeno la doppia. Quella tendina è ridicola.
      Ma cazzo! Costano cinque euro da decathlon! Vabbé, che c’è la crisi, però qui si esagera. 😀

    • 11 anni ago

    La camminata zombie del Gov mi ha lasciato “ma cazzo, è catatonico eppur si muove”. L’iter del recupero e riscrittura personaggi (l’avevo detto, io!) è più forte che mai, siamo all’episodio monografico. Mi sono fatto due palle che su una c’era scritto Tango e sull’altra Super Tele. Condivido ogni parola e giuro che quando le ragazze hanno deciso di partire con lui pensavo di essermi perso uno scambio di battute o qualcosa che lo giustificasse, invece mi confermi che la decisione è stata presa accazzo – TWD Style – perfetto, la coerenza nella demenza. Ho paura della settimana prossima, però sarò lì con le palpebre fermate da scotch e stuzzicadenti. Mi domando, quale personaggio devono riscriverci adesso? Restano Glenn e Maggie, che mando giù con gran cucchiaiate di bicarbonato e pazienza. Speriamo bene. Io voglio sapere dov’è andata Carol, degli altri me ne faccio un paio di… ma non siamo volgari, suvvia.

      • 11 anni ago

      Ma no, ma il Governatore è sempre stato buono.
      Tra l’altro, non si capisce perché Michonne ce l’abbia tanto con lui. Visto che è stata lei a fare danni al Gov e non viceversa.
      Insomma, è il solito delirio. XDD

      No, io credo che la mammina decida di partire “per noia”. Questa è la profonda motivazione. XD

        • 11 anni ago

        Sì, neanche io l’ho mai trovato figo. Ci hanno provato ma è andata male, poi lo hanno evoluto in burletta e allora è stato pure peggio. All’inizio era un antagonista promettente (ma proprio inizio inizio, quando ancora non lo conoscevamo) ma poi è stato un capitombolo dietro l’altro giù per la scala a chiocciola con la sigla di Benny Hill.

        • 11 anni ago

        Ah, ma il punto è che io non l’ho mai visto figo, il Governatore. In realtà hanno confidato sulla nomea che il personaggio si portava dal fumetto e hanno pensato che gli spettatori l’avrebbero visto così, quindi non c’era bisogno di sforzarsi più di tanto a caratterizzarlo. XD

        • 11 anni ago

        Sì, la mammina mi sembrava in seria emergenza. XDD

        • 11 anni ago

        Non discuto sul buono – aveva la sua idea su come gestire le cose e in condizioni post apocalittiche i suoi punti umanità non erano ancora del tutto bruciati – discuto sul lucido, temibile, astuto ecc. Quello lo discuto tantissimo! XD

        Guarda, per quanto riguarda Michonne, l’unica cosa che mi viene in mente è che voglia vendicare Andrea, ma ho idea che quando si incontreranno ci sorbiremo il pistolotto su come il Governatore l’abbia fatta sentire fragile per la prima volta minando la sua sicurezza faticosamente formata e trallalléro dopo la zombiecalisse, e quindi non può perdonarglielo gne gne gne. Sbaglierò? Può darsi, o forse no. Vedremo. U_U

        Quanto alla mammina: tira più una benda di governatore che un camion della spesa, s’è capito. XD

    • 11 anni ago

    All’inizio mi è piaciuto. Per quella bella canzone e quell’aria un po’ streppona.
    Quando ha scassato la testa al nonno idem.
    Quando ha trovato l’aMMore, dopo una puntata che più noiosa non si può, ho detto “bravo Governatò! E fortunata la ragazza!”

    Però che due maroni.

      • 11 anni ago

      Bravo, è quello che ho pensato anche io. LOL

      • 11 anni ago

      ahahahahhahaha XD
      Ma quindi in questa serie non c’è un cattivo, in fondo. Sono tutti dannati.

        • 11 anni ago

        So’ fii de ‘na… ehm.

    • 11 anni ago

    No, non ce la posso fare…
    Dopo aver visto com’è davvero il governatore del fumetto, questa macchietta proprio non riesco a concepirla.
    Eccaspio, se dovevano deviare dalla trama originale lo avrei capito, ma rendere tutto così blando e disarticolato, che nemmeno gli zombie sembrano tanto tonti, mi disturba.
    E dire che mi sono sempre considerato uno dalla mente aperta… :O

      • 11 anni ago

      Io il fumetto non l’ho letto, ma questa farsa è evidente anche per me. Cercano di venderti i personaggi e tutto quanto in un modo, ma poi nella pratica non riescono e gli esce tutt’altro, è come vendere mele per susine.
      – No guardi, è una mela. La riconosco.
      – Signora, insisto, è una susina.
      – Ma che susina? La guardi bene!
      – Signora, io le vendo in cassette per susine, quindi per me sono susine.
      – Va bene, allora mi dia un chilo susine, che devo fare le mele cotte.

      • 11 anni ago

      Deduco che lo zombie walking del Governatore non t’ha conquistato. 😀