Underground

The Art of “Forbidden Planet”

Oggi voglio celebrare l’estetica di un unico film: Il Pianeta Proibito.
Era il 1956. Ambizione, paura, potere e consapevolezza derivanti dall’aver imbrigliato l’energia dell’atomo, così come averla liberata e, soprattutto, desiderio di oltrepassare i confini del nostro piccolo pianeta; e, ancora, la robotica, l’ipotesi di creazione dell’intelligenza artificiale; il superamento dei limiti della mente umana.
Tutto in questo film epocale. Sotto quasi tutti gli aspetti ancora il miglior film di fantascienza mai realizzato. Secondo, per me, solo a “2001: Odissea nello Spazio”. Ma quella del film di Kubrick è un’altra epoca…
Leslie Nielsen, Robby The Robot e… Anne Francis.
L’ho già recensito “Il Pianeta Proibito“, ma, ogni volta che se ne parla o se ne scrive, non sembra mai abbastanza.
Affrontando il discorso sui fifties, gli anni ’50, sulla bellezza e sul meraviglioso, ebbene, tutti questi aspetti sono rappresentati dall’arte che questo film ha mostrato e continua a mostrare.
Enjoy:

Altre gallerie QUI

Kick-ass writer, terrific editor, short-tempered human being. Please, DO hesitate to contact me by phone.
  • Grazie per lo splendido servizio reso: la Rete è avara di immagini di questo capolavoro, ma tu ne hai scovate di bellissime.
    Ricordi quando ne ipotizzai un remake QUI? 😀

    • Grazie a te! Sapevo che avresti gradito. Ho notato anche il nuovo header sul tuo blog e il dettaglio in particolare… 😀
      Certo che mi ricordo! E mi ricordo anche che ti segnalai il remake-prequel in preparazione. Credo fosse il mio primo commento.
      È vero che, passati tanti anni dall’originale, una riedizione ci potrebbe anche stare, ma a quale prezzo?

  • @ Bubo
    Fighissimi, nome e gravatar. Non so quale dei due è più figo!
    Detto questo, io ho ancora i privilegi e mi accorgo di tutto… tu no.
    😉

    Io vado pazzo per quella in cui Robby pettina Altaira [la penultima, ndr]. Lì lei è bella da star male.

    @ Nick
    A Fuori Orario, ogni tanto, tra una cosa cinese e l’altra pure, fanno ancora robe decenti. Il mese scorso trasmisero a notte fonda proprio “Il Mostro della Laguna Nera”.

    • 12 anni ago

    Gran bel film.Ricordo che lo vidi su Rai tre all’epoca Ghezzi-Curzi-Guglielmi,tra un fuori orario e l’atro.
    Certo che a vedere quel Leslie Nielsen nessuno avrebbe detto che poi avrebbe fatto La Pallottola spuntata.

    • 12 anni ago

    I vostri passi sono stati da gigante.
    Io mi riservo qui il ruolo di commentatore, se permettete e se mi riconoscete; sto su una spalla appena, esattamente come il mio gravatar e il mio nuovo nick, il Bubo Bubo di Scontro di Titani. Il profilo è sempre quello.
    Mi vengono i brividi per queste foto. La mia preferita è l’ultima, veramente suggestiva.