L'Attico

L’insostenibile leggerezza dell’editing

È sabato. O almeno così mi sembra di ricordare. Non vedo un film da una settimana. Vaneggio di virgole, punti e periodi essenziali. Stile consueto o stile pulcioso. Tento di ritrovare la forma perduta.
Forse ci sono riuscito.
Nel caso contrario, vale sempre l’ultima foto.

A domani.

Kick-ass writer, terrific editor, short-tempered human being. Please, DO hesitate to contact me by phone.
  • […] l’idea che meglio esprime il mio lavoro mi sono accorto di averla già riassunta per bene in questo post, questo sì del […]

    • 11 anni ago

    Dai Hell non ti abbattere!! 😉 ♡♡♡u (54)
    Sono sicura che mi piaceranno anche i capitoli “personali”!

    • Grazie, ragazze! 😉

  • Ecco chi era! Emily!

    Per il resto posso solo dire: 😉 E a morte il poeta neo-romantico pessimista! 😛

    • 11 anni ago

    Un enorme “Resisti!” anche da parte mia Hell,ora sgobbi,sudi, imprechi per ogni cazzata (forse) e altro ma a lavoro finito ti sentirai soddisfatto.

  • Meno male che non è solo un’esperienza negativa, questa fase di editing massiccio ^_^
    Lieta di averti aiutata a tornare in carreggiata, mi fa sentire meno in colpa per le mazzate dei commenti in revisione 😉
    Quanto al fatto che la storia posso o no piacere, beh, c’è già un discreto “parco-fans”, quindi non credo andrà poi così male. O sono troppo ottimista? 😉
    Comunque quoto Ferruccio, tienili da parte, quei foglietti, non si sa mai…

    OT: chi è la terza delle Hollywood Triplets, dopo Zooey e Katy? Ha una faccia che mi dice qualcosa ma non riesco a focalizzare.

  • Hype…

    Per me i foglietti invece li potresti mettere in GFH, come appendice/bonus track! XD

    Il demotivational finale è bellissimo. Anche io a breve mi devo mettere a fare un po’ di editing di vecchi lavori…

    Ciao,
    Gianluca

  • Hell, calligrafia da scrittore…. così direbbe un grafomane
    tienili tutti quei foglietti… un giorno potrebbe essere pezzi d museo:-)

    • Rispondo un po’ a tutti. 😉

      I foglietti di sicuro me li tengo per ricordo. Fanno piacere.

      Le mazzate e le critiche sono odiose (sempre), ma utili. Specie quando sono giuste. Non si può fare altro che prendere atto e cambiare registro.

      La storia, voi che l’avete letta, la conoscete già. Non è mica cambiata. Si è solo espansa. Il nervosismo che sento dipende più dai nuovi lettori che da quelli di lungo corso, in fondo.
      Voglio dire, i contenuti speciali sono una parte più piccola rispetto al SB originale. A volte più personali (senza sbrodolarsi addosso…), a volte in sintonia con le solite atmosfere. Quindi suppongo che, a parte un paio di scene che potrebbero spiazzare (ma che dovevo e volevo inserire), le restanti piaceranno.

      La terza gemella è Emily Blunt (guest star…)

      Grazie.

      🙂

  • […] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

  • Resisti, qui c’è gente in attesa di GFH, quindi non puoi premere il tasto Canc! 🙂
    E sì, è sabato, quindi non sei ancora del tutto fuso! ^_^

    • Ma non puoi capire (o forse sì) quanto si sta rivelando devastante questa esperienza. Però, devo ammettere che è anche istruttiva e utile.

      Si imparano un sacco di cose.
      1) il rispetto per i lettori
      2) per sé stessi (ché non è bello scrivere merdate)
      3) la dura fatica che c’è (o dovrebbe esserci) dietro a ogni libro pubblicato

      Ho sistemato i primi tre capitoli. Ho eliminato a colpi di mannaia ben tre pagine (distribuite) di minchiate.
      Non c’è da stupirsi, visto che avevo ritmi di distruzione simili anche col SB qui sul blog. Mi sa che sono tornato in carreggiata.
      Grazie a te, soprattutto.
      Alla fine, la storia potrà o non potrà piacere (de gustibus), ma almeno sarà scritta in maniera decente.

      😉