Crea sito

Game of Thrones – Stagione 6 (ep. 02)

by Giuda on 03/05/2016
Book and Negative
Contents

Home è il titolo del secondo episodio e come al solito abbiamo una panoramica sui vari personaggi ma per saperne di più dovete affrontare gli SPOILERS

Che puntata è stata questa? Un raccordo tra il dove eravamo rimasti e l’azione, credo/spero. Perché di azione ma soprattutto e di introduzione all’azione ce n’è.

Bran trains with the Three-Eyed Raven. Tommen meets with Cersei. Tyrion makes a bold move. Theon leaves while at Pyke new issues arise. Ramsay is a brother. Davos asks Melisandre for a miracle.
Fonte: IMDb

  • Bran impara a fare Neo su VeggyNet sfruttando le connessioni degli alberi sacri, quindi è una navigazione in fibra vegetale. – Lo so: «Ma come ti vengono?» Con molta stupidità, naturalmente. – Vede il passato, suo padre da bambino col fratello e la sorella, compreso un giovane Hodor che sa ancora parlare e viene chiamato Wylis. Si domanda cosa gli sia successo e quando viene svegliato dal Corvo con Tre Occhi (per evitare che rimanga prigioniero del passato, un po’ come i piloti di Jaeger in Pacific Rim) lo chiede all’interessato che, naturalmente, gli dà solo qualche «Hodor» in risposta. Intanto Meera si domanda di quale utilità possa essere Bran se se ne sta tutto il giorno su VeggyNet, ma Leaf, quella specie di elfo (Children of the Forest, va beh), dice che non se ne starà sempre là dentro ma dovrà uscire e allora avrà bisogno di lei. Insomma, ci pompano Bran come eroe, ma in questa fase è un po’ come Luke su Dagobah.
  • Anche Arya è in addestramento. Stavolta, dopo averle prese dalla ragazza, viene raggiunta da Jaqen che le promette il pacchetto Ben & Breakfast più il ritorno della vista se gli dice il suo nome. Lei tiene duro con una serie di no e viene invitata a seguirlo. Ce la stanno mandando giù a piccole pillole, spero che arrivino presto al punto o almeno a una virgola.
  • Tyrion vuole fare imprinting coi draghi in una scena che a me personalmente è piaciuta tantissimo, compreso il monologo sulla sua infanzia (ho un debole per Dinklage, va bene) ma ancora non si sa quale esito avrà. Intanto si sono lasciati avvicinare, toccare e liberare dalle catene, ma sono rimasti giù nel dungeon. Forse, avendo visto lui, si sono convinti che ci siano in giro nani e hobbit in cerca dell’Arkengemma, vallo a sapere.
  • Riunione di famiglia per Tommen e Cersei che si riconciliano, intanto Jaime ha una conversazione minacciosa con High Sparrow. Nota di merito per Frankleganestein, la guardia del corpo creata da Qyburn per Cersei con gli avanzi di Ser Gregor Clegane, in arte la Montagna che Cavalca. Ho idea che gli vedremo fare tante cose simpatiche.
  • I Bolton festeggiano la nascita del nuovo erede con un golpe sanguinario per mano di Ramsay, che prima ammazza il padre e poi fa sbranare matrigna e fratellino dai cani. A quanto pare vuole attaccare il Castello Nero e uccidere Jon Snow per paura che, avendo sangue Stark, ostacoli la sua scalata al potere. Non sa infatti delle sue condizioni.
  • Colpo di stato anche alle Isole del Ferro, dove il Re viene assassinato dal fratello di ritorno da lunghi viaggi. Yara pensa ora di diventare regina ma a quanto pare esistono regole che vanno al di là delle eredità testamentarie, quindi se la giocheranno in qualche modo nella prossima puntata.
  • Eh già, ma come se la passa Jon? È ancora lì, stecchito come la volta scorsa. Però, grazie ai Bruti, i suoi fans riescono a mettere nelle segrete chi lo ha tradito. Poi Davos va a chiedere a Melisandre se può fare qualcosa, tipo una magia o un backup. Lei ha perso la fede nel suo Dio Rosso ma si lascia convincere a provare la magia, gli dà una lavata e gli fa pure barba e capelli recitando una formula ma poi escono tutti dalla stanza quando non succede niente. Naturalmente, quando sono andati, Jon si sveglia col fiatone come se avesse fatto apnea tutto il tempo. Quest’anno, alle Olimpiadi di Westeros, l’Oro non glielo toglie nessuno. Cosa volete che vi dica? Io lo avrei lasciato morto, muovendo gli eventi in altro modo. Insomma, muoiono tutti (o vengono portati indietro come zombie) ma lui invece no, ha il fandom grosso e bullo che fa nonnismo sugli autori (e la trama), quindi resuscita. Mi domando se fosse anche l’idea di Martin. Boh, ormai è qui, teniamocelo.
  • Sarà contenta Sansa, che sta andando da lui con Brienne e Pod. Theon invece vuole tornare a casa ma prima si scambiano un abbraccio, tanto lui – come le fa notare – ha solo tradito la sua famiglia, perduto Winterfell (e poi tutto il pacchetto joystick nelle mutande) senza combinare un tubo. Però l’ha aiutata a scappare da Ramsay, quindi abbraccioni. Per favore, date uno spessore a Sansa, va bene anche un rialzo nella suoletta. Le avete tirato in testa la merda e ancora non le avete insegnato a lavarsi i capelli. Dai, sceneggiatori… fateci questa grazia.
Fonts by Google Fonts. Icons by Fontello. Full Credits here »