Crea sito

Game of Thrones – stagione 3 (ep. 5)

by Germano on 02/05/2013
Book and Negative
Contents

Game-of-Thrones

Quinto episodio, che per la quantità di chiappe mostrate, s’è guadagnato il soprannome di Game of Butts.
Poco male, in fondo è proprio questo che adoriamo di Game of Thrones, il realismo a tutto tondo, la capacità di mostrare gli stessi personaggi in ogni circostanza quotidiana, quindi anche sesso, bagni riposanti e intrighi di corte.
Sì, perché le scene di nudo non sono gratuite, ma utili alla trama, fanno avanzare la storia. Forse c’è un’insistenza nel dettaglio, ma direi che fa parte dell’estetica non solo di GoT, ma della HBO che, specie in questo genere di produzioni, insiste in una particolare costruzione delle scene: barocche e decadenti.
Ma non per questo meno belle.
Ecco, una cosa mi domando, mentre l’inverno sta per giungere a Westeros: se cambierà la luce.
Finora, specie nella seconda stagione, ma anche nella presente, visibile nella scena dei tre Lannister, Tywin, Tyrion e Cersei, i set sono stati inondati di luce calda, pomeridiana, esteticamente perfetta.
Con l’inverno la luce dovrebbe diventare tetra, scialba, fredda.
E poi, c’è la seconda questione: ho visto attentamente i titoli di apertura di questi cinque episodi, e mi sono accorto che manca il nome di Peter Dinklage.
Qualcuno sa perché?

Ok, mi dicono dalla regia che il nome Peter Dinklage è presente come al solito, e che ho bisogno di un nuovo paio di occhiali.
Eseguo. XD [Edit by Hell: 02/05/2013]

E adesso, poste le domande, esaminiamo un po’ l’episodio, volete?

***

[Warning spoilers]

ladyOlenna

Like a Boss

E si inizia subito con Jon Snow e Ygritte che soddisfano il reciproco desiderio.
Primo paio: Ygritte nuda.

Poi si torna a Approdo del Re, dove tutti, proprio tutti sono interessati a impalmare la giovane Sansa, che ha un doppio vantaggio: è l’erede naturale delle Terre del Nord, per lignaggio, nobiltà, etc… ed è anche una bellissima donna.
Così, nella Capitale, i Tyrell, che si stanno comprando la corona Baratheon coi loro prestiti, mirano alla giovane Stark tanto quanto i Lannister.

Da segnalare il colloquio tra Tyrion e Lady Olenna, a totale predominio di quest’ultima. La vecchia conquisterebbe il continente da sola, se la lasciassero fare.

Quindi, i Tyrell vogliono accoppiare Sansa con Loras, che però ha altri gusti: secondo paio.

Mentre Tywin la pensa diversamente: Sansa al Folletto, mentre Cersei a Loras, che ha sempre altri gusti.

Gioco dei Matrimoni: perfetto. Soprattutto questa è arte della politica.

Tywin_world's_best_dad

World’s Greatest Dad

***

Rapide finestre sulla situazione di Arya, alle prese con i misteri del dio del fuoco, che fa tornare i morti dall’aldilà, su Robb, che amministra la giustizia personalmente, come faceva suo padre Ned, e sulla marcia della mia Khaleesi.

Terzo e quarto paio: Jaimie Lannister e Brianne.
I due vengono finalmente accolti da un nobile degno del proprio titolo, rifocillati, Jaimie viene anche curato dalla cancrena al braccio mutilato.
La scena si svolge nei bagni, in una vasca. E a dispetto della mancanza di vestiti, come dicevo all’inizio, risulta essere la migliore.
Jaimie acquista spessore raccontando a Brianne le origini del proprio soprannome: Sterminatore di Re.
Ottimamente recitata, un plauso a Nikolaj Coster-Waldau.

Impossibile, ormai, fare a meno di GoT.

Episodi precedenti QUI

Fonts by Google Fonts. Icons by Fontello. Full Credits here »