Crea sito

Ash vs Evil Dead – S01E06 “The Killer of Killers”

by Germano on 09/12/2015
Book and Negative
Contents


Probabilmente, il sesto episodio di Ash vs Evil Dead, intitolato The Killer of Killers, si candida a diventare il mio preferito.
Contiene tutti gli elementi chiave in grado di solleticarmi:

– il diner
– Ash
– la cameriera
– gli aiutanti
– l’interesse romantico
– la meta
– lo splatter

Oltre, naturalmente, a massicce dosi di Alone Wolf, che dà il meglio di sé.
Ma andiamo con ordine.

Ash-vs-Evil-Dead-106

Ovviamente, dopo aver spento la pira cineraria del Brujo, i nostri si fanno prendere dal languorino, e sostano in una tavola calda.
Sulle tracce di Ash, Ruby e Amanda giungono ai ruderi fumanti della capanna, per incontrare qualche demone residuo. Durante gli scontri, Ruby scompare, trascinata dentro il falò da ciò che resta del Brujo posseduto, e ormai ridotto a un tizzone ardente.
Amanda intravede la roulotte allontanarsi sulla provinciale e decide di inseguire il trio.

Alla tavola calda, assistiamo al classico show di Ash: invita gli amici a pranzo, offre lui, ma non ha un centesimo. E, mentre Pablo e Kel risolvono a modo loro la questione scopami-scopami della puntata precedente, che era il demone ad averci provato con Pablo, mica Kel, che però trova epico aver fumato marijuana direttamente dalle canne mozze del boomstick di Ash, l’alone Wolf, lasciato solo a dirimere la questione del conto, la risolve a modo suo: rispolvera la scusa della mano persa per salvare un bambino con la cameriera e cerca di portarsi quest’ultima ai cessi.
Pagare col proprio corpo.
Per Ash non è un problema.
Anzi, è un dono che lui elargisce più che volentieri.

wwc0wauz9bez3iow2hyd

Tra l’altro, qua si apprendono tecniche di rimorchio e di emergenza in casi simili davvero preziose. Del tipo:

– sbriciolare una manciata di caramelle gommose raccattate alla cassa in uno dei lavandini riempito alla bisogna di acqua, per ricavarne un’essenza da usare come deodorante e profumo insieme.

Think about it.

E, mentre Ash aspetta la cameriera nel bagno per sdebitarsi della colazione servitagli, ecco che invece arriva Amanda, che lo impegna in un corpo a corpo che fa esplodere l’interesse romantico e manda in sollucchero i fan. Non tanto per il romanticismo, che sta ad Ash come le caramelle zuccherose sbriciolate stanno al deodorante, quanto per l’eplosione di splatter della sequenza finale.

ash-vs-evil-dead-episode-6-the-killer-of-killers-review-745287

Il diner si trasforma in un mattatoio quando dalle finestre irrompono i demoni, prendendo possesso di tutti gli avventori del posto, collega poliziotto di Amanda compreso.
La battaglia che segue non lesina sul sangue, a ettolitri, e sull’efferatezza.
Due i momenti ubergore: il ragazzino arrotato dalle pale del ventilatore, e la cameriera posseduta affettata da Kel come una mortadella, e poi pestata col batticarne.
Nel frattempo, ammirata dalla baldanza di Ash, o stupefatta dalla sua incoerenza, un’incredula Amanda si unisce al trio, mentre si prospetta un inatteso ritorno al maledetto chalet, per porre fine alla maledizione.

*

Episodi precedenti QUI

Fonts by Google Fonts. Icons by Fontello. Full Credits here »