Crea sito

Ash vs Evil Dead – S01E05 “The Host”

by Germano on 02/12/2015
Book and Negative
Contents

I problemi con Ash vs Evil Dead sono essenzialmente due:

– il primo lo conosciamo, ne abbiamo già parlato, la durata. Perché personalmente io in questa serie ci vorrei passare serate intere.

Mi piace tutto. Tutto. Dalla scenografia alle voci degli attori. Effetti speciali, linee di dialogo, battutone, riferimenti ai capitoli precedenti. Insomma, un luna park, una casa degli orrori da visitare e visitare.

– il secondo è che non può parlare solo Ash (Bruce Campbell)

E si deve dar spazio, giustamente, ai co-protagonisti. Ma resta il fatto che, ogni volta che Bruce parla, e in questa puntata capita poco perché quasi nell’intera sua durata Ash se ne sta imbavagliato e legato, lascia il segno.
Probabilmente è una congiunzione astrale, gli scrittori danno ad Ash la parola e automaticamente sono spinti dalla forza del Jefe a concepire battute memorabili.

Insomma, buoni, ottimi auspici.

Comunque, mentre Bruce Campbell ci tiene a informarci, dal suo profilo facebook, su quali saranno gli sviluppi futuri di The Walking Dead (prego guardare l’immagine sotto)…

ashvsthewalkingdead

…nella capanna del Brujo, nonché zio di Pablo, c’è un grosso problema da risolvere, Ash è creduto posseduto dal demone mentale Eligon, quello che ci tiene esteticamente compagnia da tre puntata, bellissimo a vedersi, mentre la vera posseduta Kel usa sottili stratagemmi e armi di seduzione per ammazzare Pablo.

kelIn effetti, anche Kel (Dana DeLorenzo) si ritaglia il suo momento di gloria quando decide di fumare marjiuana usando il boomstick di Ash come pipa improvvisata.

Sta di fatto che di lì a poco le parti si invertono e da esorcizzare inutilmente Ash si passa a Kel, che deve letteralmente vomitare il demone Eligon per liberarsi dell’ossessione.

Ashley ‘Ash’ J. Williams: Shoot first, think never.

Pablo Simon Bolivar: Noted.

Mentre Ruby e Amanda sono sulle tracce dell’Alone Wolf grazie alla sua mano indemoniata usata come navigatore satellitare, il nostro, una volta indotto Kel a vomitare Eligon, in una sequenza davvero notevole per una produzione televisiva, il nostro si concede di coniare un nuovo motto, quello che potremmo tradurre con “Non pensare, spara”. Eligon, infatti, legge nella mente, appare e scompare di conseguenza, l’unico modo per fregarlo e sparare ancor prima di pensare.
E a non pensare, il nostro Ash è il numero uno.

ash-vs-evil-dead-the-host1-1024x576

Anche Pablo si ritaglia un ruolo importante. Tanto per cominciare, nel finale possiamo intuire che lui sostituirà il Brujo quale elemento mistico del trio, avendone raccolto, letteralmente, l’eredità sotto forma di un magico medaglione. Inoltre, il collega di reparto ferramente fa dono a Ash della nuova mano, finalmente metallica, dotata di funzione apri e chiudi, che l’alone wolf battezza subito, regalando un bel dito medio.

*

Episodi precedenti QUI

Fonts by Google Fonts. Icons by Fontello. Full Credits here »