Crea sito

Fast & Furious 6 (2013) – [Recensione]

by Germano on 22/05/2013
Book and Negative
Contents

Fast&Furious6_poster

Arrivati al sesto capitolo di questo franchise una cosa è chiara, o almeno dovrebbe esserlo, l’aspettativa di chi lo guarda.
Si guarda Fast & Furious 6, Veloci e Furiosi, per le muscle car custom, le donne energiche e combattive, gli inseguimenti e le mazzate.
Certo, il fatto che venga proiettato al cinema potrebbe far nascere qualche sospetto, tipo che ci voglia anche una trama, per fare un film.
Ma non ce ne frega nulla della trama. Non in questo caso, non quando compaiono i nomi del cast, nei titoli di testa (che, per la cronaca, assomigliano a quelli di un telefilm anni ’90, non so, tipo Baywatch; ma sono sottigliezze, perché da tempo erano già state diffuse immagini che facevano sbavare, tipo quella del carrarmato che schiaccia le auto su una highway. Quindi amen):

Vin Diesel
Dwayne “The Rock” Johnson
Michelle Rodriguez
Gina Carano

E devo ammettere che su Gina m’è partito spontaneo l’applauso. Sì, ok, un attimo di tregua da questa settimana dura, anzi non un attimo, ben due ore dei suddetti inseguimenti, belle donne cazzute, mazzate e belle auto. Non si può chiedere di meglio.

***

GinaCarano_Fast_and_Furious

Dico solo:

The Rock inizia entrando in una sala interrogatori (è un poliziotto, o qualcosa del genere, non s’è capito), prendendo un tizio e scaraventandolo sul soffitto e contro il muro annullando la forza di gravità, come fosse un cuscino, per farlo parlare. Ovviamente non è legale, non stiamo a sottilizzare…
The Rock che è talmente gonfio e pompato per questo F&F6 che è costretto a portare le braccia a 45° rispetto al busto, incapace di stenderle. Ci si chiede dove finisce davvero.
E c’è persino un tizio, uno dei villain, che è il DOPPIO (forse due volte e mezzo) di lui.

Michelle Rodriguez che tiene testa a Gina Carano secondo me è una scelta improponibile, ma succede, anche se la nostra Gina si difende alla grandissima. E poi le sue acrobazie sono genuine, quindi è un piacere vederla.

Il resto del cast:

tutti mi hanno dato l’impressione di aver accumulato un sacco di chili, dodici anni dopo il primo capitolo, eccetto ovviamente le signore, in perfetta forma.

La trama, come detto, è un accessorio:

c’è una gang di rapinatori imprendibili e The Rock, per non perdere il lavoro, riesuma dall’esilio dorato Toretto (Vin Diesel) e la sua banda: a quanto pare FBI, CIA, DIA e migliaia di agenti super addestrati non bastano.
E via così.

***

Michelle_Rodriguez_Vin_Diesel

Sequenza mozzafiato:

il suddetto inseguimento del carrarmato.
Spettacolare, con decine di auto ridotte a sottiletta, cavi di titanio tesi a sbucciare un camion militare, il fottuto carro armato che va a velocità folle, secondo me, e spara ovunque. E questi pazzi che cercano di bloccarlo a bordo di tre muscle car, una delle quali mi pare fosse una Mustang (non vi ci affezionate, finisce a sottiletta pure quella).

Alla regia c’è Justin Lin, già regista del quinto Veloci e Furiosi e di Parti Originali. Una garanzia? Sì, se cercate action che vi strappi via le palle degli occhi.
Che poi mi dovrebbero spiegare come fanno Letty (Michelle Rodriguez) e Dom (Diesel) a uscire vivi dopo le acrobazie sui ponti della tangenziale.
Ma no, non occorre. Fukk.
Per quanto inverosimile, mi sono goduto pure quella scena, fa parte anzi del meglio che potete trovare in questo F&F.

Quindi, per concludere: guardatelo.

Fast_and_Furious_6_London

Indice delle recensioni QUI

Fonts by Google Fonts. Icons by Fontello. Full Credits here »