Crea sito

Connected

by Germano on 06/02/2010
Contents

[Per coloro i quali non si disturbano neppure a visitare la nostra homepage e, di conseguenza, si perdono gli ultimi aggiornamenti, inserisco qui il link al nuovo articolo riguardante questo film!] (edit by elgraeco, ore 12:51, 03/03/2010)

I corti sono un ottimo veicolo per gli aspiranti registi, come lo sono i racconti brevi per i narratori, per farsi le ossa e contemporaneamente, farsi conoscere.
Paradossalmente, proprio quando ho deciso di mostrare a voi lettori, l’insana passione verso i film apocalittici, ho scoperto e sto scoprendo un sottobosco interessantissimo, nuovi orizzonti di desolazione da gustare con gli occhi e nei quali compiere appaganti voli con la fantasia.
E’ il caso di Connected, corto del 2009 dei danesi Jens Raunkjær Christensen e Jonas Drotner Mouritsen, entrambi sia registi che autori della sceneggiatura.
Dal sito ufficiale (che troverete linkato in fondo all’articolo) si può conoscere una scarna sinossi:

Set in the distant future, Connected is a story about survival and greed with a post apocalyptic wasteland as its backdrop. Survivors of an unknown disaster shuffle through a desolate landscape, as it quickly becomes clear that not everybody has the strength to survive.

Fin qui, una trama da manuale, come tante altre.
Ciò che colpisce, però, è il poster, stilisticamente affascinante; vuoi per i colori, o per l’inquietudine emanata dalle due figure costrette ad indossare maschere che li rendono alieni e disperati. Un tocco vintage, poi, rende il disegno ancora più accattivante. Il taglio stilistico rammenta, alla lontana, il Mare della Putrefazione di quel capolavoro grafico che è Nausicaa, oppure il deserto di Tatooine, nell’Episodio IV di Guerre Stellari.

Dagli screenshot si nota con piacere che questa scelta estetica vagheggiata dalla locandina viene doverosamente rispettata. Potete comprendere tutto lo stupore che deriva, nel sottoscritto, dal vedere come il low-budget sia sempre più sinonimo di impegno e dell’arte d’arrangiarsi, senza però, ed è questo il bello, rinunciare alla qualità. Anzi, sembra che la consapevolezza di poter contare su pochissimi soldi spinga, costringa quasi, i film-maker a sfruttare al meglio quel poco che hanno a disposizione. Il risultato lo potete ammirare nello stringatissimo trailer seguente:

Girato in Faxe Kalkbrud, Danimarca, Connected è stato proiettato finora esclusivamente nel circuito dei festival del cinema. Spero che il corto confermi le premesse più che positive. A giudicare dal 9.4 che campeggia sull’Internet Movie Database, sembra abbia riscosso un enorme gradimento.

Fonti e Approfondimenti:

ov43.com (sito ufficiale del film)
Scheda del Film su IMDb

Fonts by Google Fonts. Icons by Fontello. Full Credits here »