L'Attico

Il Blog nella Nuova Era Hyboriana

“Sappi, o principe…
…che tra gli anni in cui gli oceani inghiottirono Atlantide e le sue splendide città, e gli anni dell’ascesa dei figli di Aryas, ci fu un’età di sogno durante la quale fantastici regni erano disseminati nel mondo, come manti celesti sotto le stelle. Nemedia, Ophir, Brithunia, Hyperborea, Zamora con le sue brune donne e le misteriose torri dei ragni, Zingara con la sua cavalleria, Koth confinante con la pastorale Shem, Stygia con le sue tombe protette dalle ombre, Hyrkania i cui cavallieri indossavano acciaio, seta, e oro. Ma su tutti i regni del sognante occidente, primeggiava superbo quello di Aquilonia. Qui venne Conan il Cimmero, neri i capelli, torvo lo sguardo, la spada in pugno: un ladro, un predone, un assassino, capace di abissali malinconie e di incontenibili esplosioni di gioia […] venne a schiacciare sotto i suoi piedi i più preziosi troni della terra.”

Ecco, giunto a Settembre 2011, a trentaquattro anni, dopo aver superato uno degli anni più difficili della mia vita, mi sento come Conan il Cimmero.
Mettete il mio nome al posto del suo, sostituite la parola “blog” a “regni” o “troni”, ed eccomi lì, a schiacciare i più preziosi blog della terra.
Arrogante, certo. Ma ormai dovreste conoscermi. L’arroganza è una caratteristica della quale non difetto. Anche se, state pur certi, con me se ne può discutere.
A più di due anni d’esistenza questo blog non ha perso smalto, anzi, cresce, inarrestabile. E mentre i miei “avversari” (li chiamo così, anche se non li considero tali) che trattano di cinema ricorrono alle armi non convenzionali per mandare avanti la baracca, alleandosi con dieci, venti autori, io sono qui, da solo, come sempre, a ricevere complimenti e, quando capita, secchiate di merda. Eppure il blog è nella Top Ten di Wikio (Sez. Cinema), almeno fino al mese di Agosto (anche se sono sicuro che dopo l’ultimo periodo subirà un grosso contraccolpo e pagherà pedaggio; e in ogni caso non me ne frega niente) e, pare, sia meta fissa da parte di gente che di Recensioni con la “R” maiuscola, stilate da gente che di cinema ne sa, non ne può più.
Questo blog è stato creato per un solo motivo, fornire un’alternativa, se non di tema, di contenuti. Io, lo sapete, disprezzo il cinema e tutto ciò che a esso gravita intorno: nastrini colorati, interviste soft ad attori sorridenti, tappeti rossi e flash di macchine fotografiche. Forse è questo il punto. Non bado all’autore e agli interpreti, ma alla storia narrata.

***

Questo blog nasce come fortezza dell’indipendenza, con l’intento, mai mutato nel tempo, di rifiutare a prescindere qualunque collaborazione che mini la piena autonomia di forma e contenuti con cui lo gestisco. Scelgo io di cosa parlare, unicamente perché sta bene a me. Si fotta pure tutto il resto.
Certo, dopo due anni e tutta la cattiveria della vita reale, un po’ di fatica la provo anch’io. E a essere onesti, durante gli ultimi mesi, sono stati moltissimi i momenti in cui ho pensato di chiudere bottega. Ma poi resto sempre online, un po’ perché sono innamorato della mia voce, perché negarlo, e del mio personaggio, un po’ perché ho conosciuto, qui in rete, persone che mi onora chiamare amici. Alcuni visti e salutati dal vivo, altri solo via internet. Ma l’affetto che ci lega è identico.
È anche per loro, per voi, che resto qui a far danno. Per Alex, che non so cosa abbia fatto, ma mi ha fatto riprendere la penna in mano dopo dieci anni e sfornare un libro da oltre 2000 download. Duemila sono tanti, e non credo possa trattarsi più di un caso o di semplice fortuna. Per Matteo e Luca, per Aurora. E per Lucia che è l’unica alla quale affiderei questo postaccio, nel caso mi venisse in mente di passare il testimone. È giusto che lo sappiate. E per voi che leggete e passate di qui ogni giorno, e mi risollevate l’umore coi vostri interventi: Ferru, Gianluca, Cristiano, Alice, Fra, Marina, Poggy. E tutti gli altri. Perdonatemi se ho dimenticato qualcuno.

***

Internet è un posto di merda, a volte. Pieno di gente insoddisfatta, di cui ho ormai rinunciato a decifrare le motivazioni, sempre pronta solo e soltanto al litigio. Per mia fortuna, questo è un angolino felice. Mi sembrava giusto celebrarlo in questo post, che è partito come articolo-programmatico della prossima stagione, ma che è deragliato, in perfetto Hell-style.
Non ho progetti nell’immediato futuro. A parte continuare a scrivere se, come spero, le cose si sono messe finalmente al meglio. Un nuovo eBook, forse due o tre, sui quali non mi interessa più ricevere pareri, ma solo che vi divertano. Il terzo di sicuro in vendita a una cifra irrisoria. Perché in vendita? Perché mi faccio il culo quadro a scrivere e voglio per lo meno mangiarmi una margherita, guadagnata col sudore delle mie chiappe che macchia la sedia, tante sono le ore passate al pc. Se non vi sta bene, non compratelo. La vita, tornando al discorso di prima, non cambierà.
Recensioni su film e serie tv come sempre, classifiche, se e quando mi prende la voglia; trattasi, per queste ultime, sempre di articoli elaborati, tra i più complessi, occorrono dalle due alle tre ore di stesura, contro l’ora scarsa degli articoli ordinari.
Si spera di inaugurare entro fine anno il nuovo template, fatto con le manine del mio collega Norys, anche lui reduce da un periodo di incasinamento senza pari.
E, per ciò che riguarda la famigerata Cricca che abbiamo messo su con Alex… È nata spontaneamente e va avanti con grandissima soddisfazione, malgrado tutto il resto. E basta.
Ah, un’ultima dedica a coloro che mi mandano mail per chiedermi recensioni o prospettarmi fantasmagorici premi, solo e soltanto se scrivo quello che vogliono loro: sparite. Non c’è posto per voi, qui. È iniziata la Nuova Era Hyboriana, e io sono Conan. Fatevi un po’ i conti.
A tutti gli altri, a domani, come sempre, salvo apocalissi (gialle) a sorpresa.

Kick-ass writer, terrific editor, short-tempered human being. Please, DO hesitate to contact me by phone.
    • 11 anni ago

    Grande Hell! grazi della citazione e quando vuoi rifare il filo alle lame passo con il carretto dell’ arrotino!

    • Grazie a te! E tieni in caldo la ruota! 😀

  • Come sai, commento poco perché periodicamente il tuo WP mi odia…

    … Ma con questo post mi hai anticipato di qualche giorno.
    Onestamente trovo l’aggressività che ha caratterizzato il web in queste ultime settimane qualcosa di inspiegabile e avvilente.
    E la tentazione di reagire malamente c’è, è ovvio.
    Ma d’altra parte, credo che la linea migliore, per affrontare i nostri detrattori, sia di continuare a fare ciò che facciamo, e che chiaramente li urta.
    Quello, però, è un problema loro.
    Non ha senso abbassarsi al loro livello – che forse è ciò che desiderano, perché al loro basso livello loro giocano in casa.
    Inutile compiacerli.
    Noi siamo qui, come si diceva una volta, defiant to the end.

    • Il mio WP odia anche me, di tanto in tanto. Ti capisco… 😀
      Per quanto mi riguarda ha ragione, sono del tuo stesso avviso, solo che ogni tanto è bene ricordare che non solo facciamo ciò che ci piace, ma che questo piace anche a moltissimi altri. Ed è una soddisfazione.
      Davide, è un piacere averti da queste parti.

      Ah, tanto per gradire, ieri, poco dopo aver pubblicato il post ho trascorso una decina di minuti a esaminare i dati di Histats e ho notato che uno dei lettori collegati in quel momento s’era subito prodigato a verificare che la mia dichiarazione di essere nella Top Ten Cinema di Wikio fosse vera, onde sputtanarmi se fosse stato falso, ritengo.
      Questo tanto per sottolineare li clima inquisitorio che c’è ultimamente.
      Tra parentesi, basterebbe guardare meglio l’homepage per accorgersi del badge di Wikio in fondo alla pagina. Dilettanti… 🙄

  • Mi piace quando te ne esci con questi post! Bello barbarico e combattivo.
    E grazie ancora per l’ eventuale (speriamo impossibile, dato che qui ci stai bene tu e nessun altro) affidamento del postaccio.
    E mi raccomando, vai avanti a spaccare capocce, che è cosa buona, giusta e necessaria.
    Se nessuno dei critici che “ne sanno” riesce ad approcciarsi in maniera seria al genere (qualunque esso sia), allora l’ unico luogo è questo brutto posto che si chiama internet.
    Si riscrive la storia di quella robaccia infame che è il cinema.

    • Che poi, a pensarci è un’eredità (o un bottino) pesante, quella di riscrivere la storia del cinema… 😀
      E noi fessi fessi ci proviamo sul serio.

      Grazie a te. E ti ripeto, massima stima e amicizia. 😉

  • […] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

  • Se dico che il padrone di casa è un figo da paura quando se ne esce con certi post rischio di ingigantirgli l’ego arrogante? 😉

    • Ormai per il mio ego non c’è più niente da fare… 😀

    • 11 anni ago

    Ah, mi tiri in ballo Howard e Frazetta nello stesso post che Set ti strappi i calli senza anestesia!
    🙂
    Ragazzo, leggere cose come questa tira su il moralee ridà un altro pezzetto di fiducia. Come diceva qualcuno un pò di tempo fa: never surrender, never retreat. Se un blog arriva a fare paura, allora che conoscano il terrore!

    • Uelà, Angelo! Grazie mille dell’incoraggiamento! 😉

  • Oh che meraviglia. Ogni tanto bisogna fare il punto della situazione, fa sentire bene, credo.
    Book and negative è meta fissa, ogni giorno (anche più di una volta al giorno) e sì, mi viene da dirti grazie perché hai ragione: internet è anche (dovrei dire soprattutto? Chissà) un brutto posto. Ma quando passo di qui, me ne dimentico.
    Buona serata!

    • Grazie a te. Sei di famiglia, ormai. 😉
      Buona serata anche a te!

  • Uellà che bel post!
    Anzi, correggo: Uellà – stron*o – che bel post! Così va meglio? 😀

    Scherzi a parte, seppure con le dovute differenze caratteriali, condividiamo gli stessi umori relativi a tante faccende della vita e del blogging. Ossia le medesime incazzature, ma anche tante belle soddisfazioni.

    Leggo i tuoi programmi per la nuova stagione e ti posso dire che mi piacciono. Soprattutto il fatto che continuerai a scrivere. Se poi è verito che è un po’ compito mio, il Damien Thorn che è in me si rallegra felice 😀

    Chiudo con un messaggio di speranza: spero che la Cricca vada sempre più indigesta a certe persone. Specialmente a quelle lì 😉

    • E se Crom non mi ascolta… che vada alla malora! 😀

      Grazie a voi due… e continuiamo a complottare come abbiamo fatto finora ihihihihihih 😈

  • Ben detto e ben venga questa nuova era Hyboriana per Crom!

  • Grande Hell, ehm, cioè, Conan! 🙂 Io sarò qui come sempre, ad attendere i tuoi post e a guardarti affondare la lama fino all’elsa e spaccare la testa a metà dei tuoi avversari in pieno cimmero-style. 🙂

    • ahahahaha 😀
      Guarda, ho frequentato la rete in questi mesi e l’unica reazione che m’è venuta spontanea è questa, spaccare. Se non le teste, le palle a chiunque ci provi col sottoscritto.
      Non c’è alternativa.

      😉

  • Grazie el… 🙂 E continua così! 😉

    • Grazie a te. 🙂