Annunci

Comunicazione di Servizio

Buongiorno a tutti.
Detesto rubare spazio alle normali attività di questo blog con annunci e comunicazioni di questo genere, ma a quanto pare sta diventando necessario.
Book and Negative NON è una testata giornalistica, pertanto la sua stessa esistenza, per non parlare del modo in cui esso viene gestito, esula dalle logiche dell’ambiente della carta stampata. Soprattutto italiana.
Si pregano, quindi, i gentili visitatori di non subissare la nostra mail con l’invio di comunicati stampa promozionali di qualsivoglia attività o spettacolo legato al mondo del cinema, letterario o culturale, aspettandosi un automatico tornaconto, perché essi non saranno in alcun caso presi in considerazione per un’eventuale pubblicità su questo blog. Nessuna polemica, vi assicuro, solo che è bene chiarire che le cose da queste parti non funzionano così.

Questo blog è indipendente.
Io che ne curo i testi sono indipendente, ma allo stesso tempo sono uno a cui piace tenersi informato.
So quello che accade nel mondo del cinema e della letteratura, persino quella italiana. Se scelgo di non parlarne è perché non mi interessa.
Rispettate questa scelta, per favore.

Ad maiora.

Kick-ass writer, terrific editor, short-tempered human being. Please, DO hesitate to contact me by phone.
  • izzy: oddio, io preferisco rimanere nell’oscurità… .-) Le mie avventure editoriali mi hanno portato all’odio profondo verso anche solo l’idea di uscire in libreria!

    • 11 anni ago

    Ma perché invece a me non spediscono niente a parte spam e proposte di scambio link?! Solo perché sono psicolabile? Questa è discriminazione… Q__Q
    ***
    @El : che nostalgia, i tempi della purezza, quando si temeva il plagio commerciale… Ehi, vecio, te li ricordi? XD

    @Alice: non farci caso, eh! Non ti sto prendendo in giro 😉
    Venir plagiata da qualcuno con le conoscenze o abilità sessuali tali da essere pubblicato su carta, non è un rischio, quanto una speranza.

  • Cavolo, non ho nemmeno pensato che potevo mandarti una mail… scusami!

    Comunque sia, ormai il danno è fatto e ti ringrazio di qui. Più tardi mi leggo tutto quanto e poi vedo come si fa a mettere una sezione download da me…

    • Ma quale danno?
      Nessun problema, te l’ho detto. Ho pensato che magari avresti preferito parlarne via mail, tutto qua.
      Ma se vuoi continuare qui fai pure.
      😉

      Per il download di solito si utilizza un plug-in. 🙂

  • […] il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista Condividi su […]

  • Avrei una domanda.
    Volevo seguire il vostro esempio e mettere dei pdf di romanzetti che ho scritto in passato, sul blog. Voi come vi siete gestiti? La questione del “diritto d’autore” vi ha preoccupato minimamente? Non intendo il prendere dei soldi per lo scritto che viene duplicato in altri posti (non mi interessa) ma che nessuno lo scarichi, lo spacci per suo e magari lo venda da qualche parte…

    • Uelà!

      Per tutelare il tuo patrimonio intellettuale sono sufficienti le licenze Creative Commons.

      Scegli quale attribuire alla tua opera e apponila, sotto forma di link, al file che intendi mettere in download.
      Di solito sono rispettate.
      Poi ti posso dire, e se passano di qui gli altri confermeranno, che è improbabile che qualcuno ti freghi la “maternità” dell’opera. Certo, la sicurezza assoluta non la puoi mai avere. Però, fidati, la licenza CC basta e avanza.

      🙂

      Io con i miei scritti ho usato la licenza Attribuzione – Non Commerciale – Non Opere Derivate 2.5

      P.S.: se la prossima volta vuoi usare la mail, la trovi nella sezione INFO. Altrimenti puoi benissimo chiedere usando i commenti, non c’è problema.
      😉

  • Ah, giusto perché lo sappiate… poco dopo questo post, m’è arrivata un’altra mail…

    LOL 😀

  • Io mi considero fortunato a non essere (quasi) mai stato infastidito da cose del genere;
    solo un paio di volte sono stato contattato da una casa editrice che mi chiedeva di affiliarmi al loro promo center.
    Dopo aver declinato non mi è stata fatta nessuna pressione o altro, sono solo stato ignorato.

    Ma io sono un pesce piccolo, non c’è nessuno ancora che abbia voglia di friggermi e mangiarmi 😉

  • Io risulterò spocchioso, ma oramai scelgo con molto oculatezza quale materiale farmi mandare dagli editori (parlo di copie-staffetta dei libri).
    In qualche caso ho avuto a che fare con gente molto scortese che PRETENDEVA una recensione rapida e benevola, quando io spiegavo fin da subito che, nel caso il libro non mi fosse piaciuto, non ne avrei parlato punto e basta (invece che smerdarlo in pubblico). Ma recensioni-leccate no, non riesco a farle. Non per etica, è che proprio non ce la faccio.

    Figurati quindi a livello di comunicati stampa e pubblicità quanto possono essere nocivi e fastidiosi! Tutti che mi chiedono di parlare di concorsi (poco chiari) di incontri pubblici (di cui dubito freghi a qualcuno), di nuove uscite di generi che sul mio blog non ho mai trattato.
    Almeno informarsi no, eh?

    • Che è quello il punto: pretendono un tornaconto… quasi che ti stessero facendo un favore a mandarti quelle robe lì.

      Mah…

  • Figurati, arrivano pure a me 🙂

    E pensa che quando ho chiesto dei volumi per leggerli e recensirli, c’è stato solo il silenzio in risposta. Però a mandarmi decine di comunicati stampa su libri e altro, allora sì, lì si danno da fare…

    • Vero, eh?
      Italia sì Italia no…

      Ma la cosa più bella è che poi “quella dei blog è una realtà di nicchia”, che “nulla ha a che vedere coi veri professionisti”.

      @ Voi Professionisti
      Continuate a dirle, certe cose. Prego, continuate pure.
      🙂

  • A me ne arrivano tonnellate. Ogni giorno.
    Non preoccuparti: continueranno ad arrivare. Anche se non li vuoi. Come le zanzare, le pulci e le cimici.

    • Sì, ma ultimamente si prendono troppa confidenza…