21 Comments

  1. Wow, fighissimo!
    Sei lanciato, eh? Continua continua, che la cosa ci piace…
    E poi il tuo racconto, per quanto orrorifico, sembra una di quelli che è bello fare, perché ci si tramuta un po’ in eroi 😉

    Comunque nel test io ho totalizzato 64%. Credo di essere stato penalizzato dalla mia scarsa forma fisica (ho risposto onestamente dalla prima all’ultima domanda…)

  2. Sembra un misto tra un’allucinazione e un diario, oppure un diario allucinato, ma mi piace.
    Dicci di più, dicci di più.
    E non barare ai test!

    1. Author

      Felicissimo che vi sia piaciuto.
      Spero che qualcuno abbia colto l’inside joke.

      Una cosa, però. Cioè, sono io, ma non sono io. Quindi quello che ha fatto il test potrei essere io, ma chi lo sa?
      Poi lo sapete meglio di me che questi racconti pulp sono pieni di fregnacce.

      😆

  3. Oh mio Dio
    Alessandro è infetto e sta contagiando tutti… El, il tuo stato assomiglia molto a quello che aveva ieri quel caro ragazzo:-)

    Nooooooooooooooo
    Bravo:-)

    1. Author

      @ Ferru
      Grazie, grazie. 😉

      @ Lapsus
      De ppiù. 😀

      @ Alex
      Minchia, ho scordato di inserire il tuo link. Rimedio subito. 😉

  4. Author

    Che vuoi che ti dica?

    Be’, in effetti avrei molto da dire.
    Questo è solo un prologo che mi ha tenuto impegnato un po’ più di mezz’ora.
    È venuto giù così perché non ha finalità particolari se non quella di intrattenere e perché mi sono immedesimato nel personaggio.
    Ovvero, con un’apocalisse là fuori non si deve avere molto tempo per curare la forma e per badare a ogni dettaglio.
    Ripetizioni, sia verbali che concettuali, sono ricercate, così come il paesaggio appena accennato, a volte completamente ignorato. Quest’ultimo dettaglio lo imputo, però, alla prima persona, il mio modo di scrivere prediletto.
    Oh, insomma, così mi va di scrivere e così scrivo.

    Poi sto sperimentando in queste ultime settimane il gusto di lasciarsi andare. Sto postando qualunque cosa mi passi per la testa, senza farmi troppe seghe mentali sulle possibili conseguenze o sul gradimento.
    Se la storiella di Emily Rose e della hate-mail è servita a qualcosa, quella è che mi ha liberato completamente.

    Poi, ogni vostro parere è ben accetto, come sempre e in qualunque caso.

    😉

  5. Parole sacrosante, fratello.
    Ora basta parlare.
    “Loro” ci accerchiano.Prendi la Beretta,io prendo l’Uzi.Tu pensa a salvare Zoey,che io corro a salvare Agony….:)

  6. A me il racconto è piaciuto soprattutto per come è scritto. Non sono una tecnica, nè un’esperta nè ho mai voluto lavorare nel settore, ma io lo trovo gradevole e sono curiosa di leggere la prox puntata.
    Volevo anche aggiungere una cosa, se penso al primo scambio di battute che ho avuto entrando qui, non troppo caloroso anche per colpa mia, non avrei mai pensato di restare così al lungo, di divertirmi così tanto e di collegarmi quasi tutti i giorni e di sentirmi libera di dire tutto quello che voglio. Questa era una cosa che volevo dire da tanto ma che non ho mai detto perchè si sa come vengono considerate queste cose in giro.

    1. Author


      la prox puntata

      E questo che roba è? AHAHAHHAAHAH 😆
      Come ho scritto ieri sera nell’altro post qui c’è un rapporto biunivoco. Altrove non lo so.
      Io scrivo per me, perché mentirei se dicessi il contrario, e anche per voi.
      E per voi intendo sia voi che intervenite puntuali, sia quelli che osservano in silenzio perché preferiscono così.

      Se il racconto non piace me lo si può dire tranquillamente. Se vi piace tanto meglio. Vuol dire che siamo in sintonia.
      Io mi sono divertito un casino a scriverlo di corsa. Stasera non sto scrivendo nulla, ma mi stanno venendo un sacco di idee per le puntate successive.

      Piuttosto, nessuno mi ha detto se ha colto l’inside joke. Ma suppongo di sì, visto quanto sono facili. Sono 2, eheeheheh

      😉

      Ah, vengo or ora dal blog di Davide.
      Vi linko qui la canzone che ha postato poco fa perché è spettacolare per questa serata. QUI

  7. Dacchio!
    Ma perché sono sempre l’ultima a sapere le cose?!
    Non sono pronta! Non ho fatto scorte e la macchina è senza benzina!
    E adesso…?

    1. Author

      Ehi, tu. L’apocalisse quando arriva, arriva. Come il Natale. 😀

      Puoi sempre lanciare un messaggio radio e sperare che qualcuno venga a prenderti. Gli abbasserebbe la percentuale di sopravvivenza di un 20% a questo eroe, ma tutto può accadere.

  8. Ehi Cuginetta.
    Vengo io a prenderti.
    Anche se io l’ho fatto anch’io il gioco di sopravvivenza e proprio alla domanda “Andreste a prendere qualcuno ?”
    Ho risposto si e mi si sono abbassate le speranze di sopravvivenza dall’80 al 62%.
    Maledetti!
    Comunque la cuginetta non si lascia mai sola.
    Che poi E lè inaffidabile:Ha tradito Keyem per una Zoey Deschanel qualsiasi.
    :)

  9. 80% ?!?!?!?!
    Quello non sei tu, almeno credo…
    Io ho fatto 40%, e su alcune ho pure un po’ barato…

    Comunque… bello il pezzo, ci hai messo un po’ del tuo romanticismo latente, che non fa mai male.
    Io volevo pubblicare il mio sul blog ma tra donne inchiodate al muro, necrofilia e altro, mi sa che perdevo lettori più che guadagnarne… 😀



  10. bello bello.

    Le mie possibilitá di sopravvivere sono al 63%…
    Stessi problemi di Mcnab. Se avessi tempo parteciperei pure io… Per il momento continuo a leggere.

    Saluti a tutti.

    1. Author

      Ciao e benvenuto.
      Almeno dicci il tuo nome! Vabbé che con questa apocalisse i nomi non hanno più molto senso, non trovi? 😀
      Ad ogni modo, la moderazione è attiva solo sul primo commento, quindi d’ora in poi via libera.
      Grazie per essere passato di qui, e per aver letto!

      P.S.:
      Se ti sei perso il secondo capitolo, lo trovi QUI. Anzi, già che ci sono aggiungo il link anche all’articolo. 😉

Leave a Reply