The Others e la Fotografia Post-Mortem

Lucia
Member

Ecco. Non ho il coraggio di cliccare sui link che hai messo…
Eppure invidio la familiarità con la morte di certe epoche, il fatto che non fosse un tabù, ma ci si convivesse andandoci a braccetto. IL tutto rendeva il rapporto con la nostra finitudine molto più sereno, credo.
Adesso invece ci fa orrore.

bollalmanacco.blogspot.co.uk/
Guest

The Others è sicuramente uno dei film più belli ed inquietanti appartenenti al genere ghost stories… anche perché definirlo così è davvero riduttivo.
Non mi stancherei mai di vederlo!
Anche l’approfondimento che hai messo è molto interessante… ma a mia volta passo le foto, poi in ufficio mi prendono per maniaca XD

(bollalmanacco.co.uk? Che strano è openid…!)

Roberto Moretta
Member

La scena col Libro dei morti è una delle cose che mi è rimasta più impressa del film (assieme al lavoro fatto con le luci ed alla Kidman , ovvio). Ed interessante come fai notare la maggiore familiarità che c’era in passato con la morte. Tutto l’opposto di oggi…

Gianluca Santini
Member

Tutto ciò è davvero perturbante, sì…

Eddy
Guest

Il film è davvero bello e l’hai ottimamente recensito. Ma le foto post-mortem sono qualcosa di davvero turbante e non riesco a guardarle. Mi fanno un effetto che faccio fatica a spiegare.
Soprattutto adesso che c’ho un bimbo di 16 mesi… 🙁

Il Moro
Member

Il film è uno degli horror meglio riusciti della storia, secondo me. Ma questa storia delle foto è molto pi inquietante. E hai ragione, la quarta foto dell’altro tuo post ha qualcosa di strano, anche perchè c’è una bambina di mezzo…

Max_headroom
Member
Il film è bello e l’ho visto diverse volte. Questa recensione offre comunque una diversa chiave di lettura, soprattutto se vista alla luce della pratica delle foto post-mortem che cercherò di approfondire con una ricerca in rete. Si tratta di una pratica che non mi è del tutto sconosciuta perchè ho avuto modo di vederne diversi esempi, anche se di natura diversa da quelle da te citate. Negli anni in cui ho vissuto a Genova, mi dilettavo a visitare qualche volta il cimitero monumentale di Staglieno ove sono presenti nella parte più alta (e isolata…) tombe molto antiche delle famiglie… Read more »
trackback

[…] foto autentica. Anzi, c’è di più, c’è chi sostiene che trattasi di ennesimo caso di foto post-mortem di epoca vittoriana. Saremmo alle prese, quindi, con la foto di una defunta. … Personalmente ritengo ancora che […]

trackback

[…] (per ulteriori informazioni sulle fotografie post-mortem di epoca vittoriana visitate questo link) […]

wpDiscuz