24 Comments

  1. Uno dei tuoi migliori capitoli di sempre. Sembra quasi che l’ispirazione cresca proporzionalmente al numero di capitoli che scrivi 😉

    Assolutamente spettacolare la parte sull’evacuazione di Londra, che io avrei saputo descrivere meglio. Non so se la tua è una cosa voluta o meno, ma in tutte le parti riguardanti il 2013 riesci a suscitare il duplice sentimento di odio/ammirazione per ciò che son riusciti a fare gli inglesi. O forse è nella mia indole ammirare chi fa calcoli razionali per salvare il salvabile in situazioni disperate.

    La parte relativa al 2014, oltre a essere molto “cinematografica” (nel senso dello show don’t tell etc etc), è anche… didattica, eh eh eh
    Una domanda: ma i 25.000 profughi sbarcati in ***, che fine avranno mai fatto? (se preferisci rispondimi in pvt)

    Infine, come sempre, il 2015/2016 inquieta più di tutto il resto, per il senso di solitudine, che pur corrisponde a un certo grado di sicurezza. Il nuovo mondo fa paura non più per i gialli, ma perché sembra del tutto alieno a quello appena scomparso.

    I miei complimenti.

    1. Author

      Proprio ora ho corretto uno svarione epico! Colpa della stanchezza… ahahaahahah 😆

      Comunque, ti ringrazio, i tuoi complimenti sono sempre graditi, lo sai.
      Be’, nel 2013 dovevo giustificare il fatto che gli inglesi si fossero salvati meglio degli altri. Il ché non vuol dire in modo moralmente corretto, ovviamente… Ragion per cui, il mio alter-ego prima li ha ammirati e poi se ne è allontanato. Perché a pensarci, star chiuso in quel campo aspettando di morire come un topo è pura follia.

      Passo nel pomeriggio dagli altri blog. 😉
      E ti mando anche la mail.

      😀

  2. Hell.. ecco… io… No, voglio aspettare la fine.
    Intanto ti dico che l’ultima parte è dolcissima, ma mi ha anche messo addosso un angoscia mostruosa (ma in senso buono!)
    Cioè mi immagino cosa voglia dire stare in un posto dove sai che non c’è più nessuno!
    E odio le maledette bambole! Dovrebbero abolirle! 😀

  3. (off): Complimenti ancora! Tutti e tre i filoni sono ben scritti e coinvolgono a fondo! Bellissime anche le immagini, sopratutto la prima e quella della bambola (a dir poco inquietante!)

  4. Moralmente corretto… mah, non mi addentro in questo discorso! Anche perché, avessi ipotetiche responsabilità di governo, penso che mi comporterei anch’io come Cameron, per il bene dei molti (o almeno “della gran parte”).
    Questo anche se il mio alter ego odia la new way of britain 😉

    E poi… mi hai dato buoni spunti per… ciò che sai! 😉

    PS: la tua mail la leggerò probabilmente stanotte!

    1. Author

      @ Alex
      ahahhaah, no, non intendevo che anch’io lo giudico scorretto, il metodo di “Cameron”. Se l’ho concepito io, vuol dire che in un certo senso lo reputo efficace, anche se ingiusto. Oh, in fondo si tira sempre in ballo Machiavelli…

      😉

      @ Tutti

      Vi ringrazio e sono felicissimo che vi stiate appassionando alla storia e divertendo. Di quest’ultima cosa in particolare perché, in fin dei conti, intrattenere era lo scopo primario di tutta questa cosa.

      È un piacere vedervi passare di qui e leggere i vostri interventi.

      Se avete domande o curiosità, a meno che non presuppongano spoiler, non avete che da chiedere.

      Ultima nota sul SB: siamo agli sgoccioli, ahimé.
      Però, è anche giusto così. Una storia troppo lunga rischia di diventare ripetitiva.

      😉

  5. Epico. Fai sembrare un lieto fine una cosa da farsela addosso. Scusate la franchezza.
    una domanda:
    E’ una mia impressione o il tuo personaggio è luciferino?

    1. Author

      @ Geppo
      Thanks!
      Be’… diciamo che sto sovvertendo alcuni canoni. Non è solo questione di soprannome (Hell)… 😉

      @ Zeros
      Grazie, davvero. Anche per le belle parole spese. La tua interpretazione dei fatti che ho narrato si avvicina moltissimo alla mia…
      Ah, ti rispondo qui, anche per quanto riguarda l’altro commento che hai fatto:
      a me il tuo modo di scrivere piace. Quindi continua.

      😉

  6. (off): bellissimo post!
    La parte del 2013 agghiacciante nella sua fredda razionalità e organizzazione. Quella del ’14 per la manina che sporge da sotto il corpo e le foto (soprattutto quella alla Barbablù). Quella del ’15 perchè Hell cerca di proteggere la sua donna anche dalle proprie stesse azioni, dà il senso di un mondo in cui tutto è più pericoloso e tutti più fragili.
    Ho quasi paura di sapere come va a finire, che fine fa Hell, se “lei” è Zooey o un’altra. Mannaggia a te! 😉 Ottimo lavoro!

  7. minchia! ci sei proprio dentro… vivi sul serio queste situazioni… mi ripeto: episodi splendidi e molta cura nell’uso dei dettagli,
    se ti dico bravo?

    off topic: le frasi che seguono, per conto mio, identificano in pieno il tuo blog… ci ho pensato, poi leggendo le tue cose ho trovato la soluzione al problema:
    http://bookandnegative.altervista.org/blog/annunci/la-nuova-dimensione-della-paura/
    la rubo a te, non so se vale:

    “Tossire è un’agonia.
    Anche ridere lo è.”

    io non trovo mai nulla di banale in quello che scrivi, anche quando tu lo vorresti fare:-)

    1. Author

      @ KM
      Ebbene sì. Manca pochissimo.

      @ Ferru
      Sono come Pinocchio. Se mi dici “bravo” allora sarò “buono”… ahahahhaaha
      Grazie, Ferru.
      Credo di averlo già detto. In effetti è vero: riesco a immedesimarmi.
      Poi ho la fortuna di trovare delle foto allucinanti che vanno a fare da corollario al testo.
      😉

      Fai degli interventi che mi fanno riflettere. No, sul serio.
      Per la serie: non lo so, ho mai dato l’impressione di voler essere banale? Se dici di sì, allora deve essere vero, ma sempre a quanto affermi, ho anche fallito nel tentativo… Uhm… ci penso.

      Così come devo pensare alla frase che mi hai rimbalzato. Non so se vale, ecco un’altra cosa alla quale non avevo pensato.
      Direi che detta così, la mia stessa frase sembra anche inquietante.
      Stasera sistemo una pagina statica per “La nuova Dimensione della Paura”.
      Facciamo così, spiegamela, almeno, quella frase, dal tuo punto di vista. Poi posso dire se hai vinto, oppure no.
      Intanto grazie anche per aver partecipato!

      😉

  8. Posso tranquillamente scrivere che la banalità, nel tuo caso, la confondevo più con una forma di pigrizia. Di solito i tuoi post, quelli scritti, hanno una lunghezza ben determinata. Poi ogni tanto, metti dei post con soltanto qualche foto oppure con un video senza tante parole.
    Le prime volte che visitavo il tuo blog mi dicevo “ok, oggi Germano non aveva voglia di scrivere, non era stimolato e ha messo delle foto per non sbattersi… e invece no. Non è così, è soltanto una sensazione.
    Poco alla volta ho capito che nelle foto ci metti la stessa profondità e la stessa voglia di ricerca che metti in una recensione o in post per far meditare. Per questo trovo in quella tua frase che ho citato un significato recondito che per conto mio ben si sposa con il tuo blog… caro mio mi sembra che non fai niente per caso, così come le emozioni che trasmetti. Che tu voglia far ridere o far piangere, passamelo, ci vedo sempre lo stesso marchio e lo stesso carattere:-)

    1. Author

      Be’, Ferru…
      abbiamo il primo vincitore.
      😉
      Dammi qualche giorno per “pensare” il banner…
      Grazie.

  9. Visto Hell, grazie mille,

    in settimana posto un articolo e inserisco il banner ufficiale sul mio blog per pubblicizzare questa “nuova dimensione della paura.

  10. Guarda che tecnicamente la tua visione del SB è ottima.
    È che è poco il mio campo, tutto qui. 😉
    Io stesso, come avrai notato, non ho scritto che un paio di righe.
    Gli scenari zombeschi mi annoiano tutti indistintamente, nulla di personale. 😉
    Quello che è interessante, è scorgere le vostre “versioni” di voi stessi in caso di.
    Il mio augurio è di non scoprire mai se corrisponderebbero a verità.
    E, nel tuo caso, di incontrare Zoey in circostanze meno, come dire?, critiche. 😀

    1. Author

      Be’, in circostanze meno critiche, che so, magari non funzionerebbe… o magari sì, chi può dirlo? eheheheheh 😀

      Grazie per avermi risposto. Sapevo perfettamente che non è il tuo genere, però so anche che leggi molto, quindi mi faceva piacere un tuo parere sullo stile, tutto qui.

      😉

  11. (Off:) L’ho letto ieri sera, prima di andare a letto, e nel 2014 sono venuti i brividi anche a me, giuro.
    Per cui direi che questa volta la parte che preferisco l’hanno scelta il mio inconscio suggestionato e la mia pelle d’oca! :)
    Complimenti el, son quasi stufa di farteli. 😉

  12. Author

    Ma io non sono stufo di riceverli! 😆

    Facciamo così, la prossima volta mi dici solo sì o no, va bene?

    Grazie. 😉


Leave a Reply