Sette alberghi per Halloween

29 Comments


  1. Bellissimo articolo *__*

    Io mi chiedo come reagirei se mi trovassi in una di queste famigerate stanze. Probabilmente alla prima manifestazione spettrale mi piglierebbe un infarto, altro che balle.
    Così, a pelle, mi ha colpito molto l’albergo di Firenze, il Burchianti.
    Il fantasma dell’anziana donna intenta a lavorare a maglia mi spaventerebbe più che non quelli di cadaveri smembrati o altro. La mente umana è strana. Io trovo questa anziana apparizione del tutto spaventosa…

    Nota a margine: quest’estate ho frequentato diversi hotel on the road, tra Canada e USA. Anche della catena Ramada, tra l’altro (a cui appartiene anche l’hotel del punto 4). Niente fantasmi però… alcune strane sensazioni sì. Spazi enormi attorno, l’autostrada da un lato, prati e capannoni industriali dall’altro. O al massimo qualche diner lungo la highway. Facile capire perché da quelle parti abbondano i serial killer… e le leggende sui fantasmi “di strada”.

    1. Author

      L’anziana che fa la maglia, ma soprattutto i bambini. Basterebbero le voci. Non so, l’idea di sentire una voce infantile, senza spiegazione è capace di paralizzarmi. ^^
      Anche i pianti o le urla, devo dire. 😀
      Cioè, è peggio per me non vedere che vedere e poi capire.

      Sì, alcuni alberghi sono strani fin dall’ubicazione, o dall’architettura. Basta guardare le foto. 😀 E diciamo che favoriscono la suggestione. A volte desidero con tutte le forze vedere in prima persona qualcosa di strano, diciamo, poi prevale l’autoconservazione, però. 😀

      1. Vero, le voci dei bambini fantasma hanno sempre qualcosa di talmente innaturale da essere assolutamente terribili. Non a caso le gemelline di “Shining” hanno albergato per anni e anni nel mio immaginario del brivido…

        Concordo con te riguardo al desiderio di vedere/cercare un fantasma. Ci ho pure provato, un paio di volte… Diciamo che una terza me la risparmio volentieri ^^

      2. Ecco, questa dei bambini è un mistero. Io mi inquieto persino quando mia figlia di notte, alzandosi dal suo letto, viene in camera nostra. Mi sveglio perché sento una presenza, apro gli occhi e me la trovo lì che mi guarda, soffiando. Le prime volte mi è venuto un coccolone!

      3. Author

        Ehm… soffiando? Adesso viene a me il coccolone. 😀
        Sì, ci ho provato anche io e forse ho pure visto qualcosa, ma… non ho prove, né la certezza. Quello che non farei mai e poi mai è una seduta spiritica.
        Ci credo abbastanza per non provarci nemmeno. ^^

      1. @Hell Sì, per attirare l’attenzione soffiava. Le ho detto di chiamarmi ché mi fa un piacere 😀

  2. Io credo fermamente nei fantasmi o spiriti che siano, e per questo mi tengo alla larga da tutto ciò che potrebbe portarmi all’incontro con uno di essi.
    Certo che, però, la curiosità a volte è davvero tanta…

    1. Author

      Io mi trovo d’accordo con Mr Halloran, o per lo meno con la sua definizione di spiriti, ovvero una sorta di fotografie del passato.
      Se pensi che tutto ciò che ci passa per la mente sono impulsi elettromagnetici, facile che dei residui possano influenzare la nostra percezione. Certo, è tutto da dimostrare…
      Però è un’ipotesi che nemmeno certi fisici scartano. 😀

      E poi, d’altra parte, c’è la questione legata alle sedute spiritiche etc… che non farò mai, alle quali nessuno ci crede, ma che se vai a chiedere in giro, ti raccontano sempre esperienze terribili. Chissà come mai. ^^

      1. Io una seduta non la faccio, per principio, visto che non me la sento proprio di rischiare e disturbare qualcosa o qualcuno che potrebbe reagire non proprio benissimo…

    1. Author

      Sì, l’ho visto anche io… un tantino esagerato durante la seconda mezz’ora. XD L’atmosfera iniziale è intrigante, però. 😀

      1. Author

        Sì, “plooof” è l’onomatopea più adatta. 😀

  3. A me ha fatto particolarmente impressione la storia del cuoco della Queen Mary,arrivare a bruciarlo vivo perchè non gli era piaciuta la cena… mamma mia!

  4. Il giorno in cui decidero’ per una vacanza, so dove andare. Grazie! :)
    A Firenze ci sono stata nove anni, dannazione, e non sapevo dell’albergo! [BIP! BIIIP! BIIIPPP!] Rimediero’ al piu’ presto: di tutte le mete, e’ quella piu’ a portata di tasca.
    Mi riservo la Queen Mary e gli hotel con le stanze infestate dai bambini per ultime: potrei restarci secca e sono ancora affezionata a questa vita ^^

    1. Author

      Del Burchianti ho appreso da un sito straniero. Fantasmi a parte, quegli affreschi meritano di sicuro un soggiorno, per non parlare della Toscana.
      No, io i bambini fantasma mai nella vita, quindi penso che starò ben lontano dalla piscina coperta. 😀

      1. A questo punto rimarrebbe da chiedersi se gli ha fatto qualcosa di male pure lo zero… :)


  5. Ottimo articolo, alcune di queste storie sono davvero inquietanti… Io sono uno di quelli che “non ci credo… ma perchè rischiare?”
    😀

  6. Salve, io ho dormito nel Burchianti 3 giorni fa. Sono contenta che ho trovato questa pagina altrimenti pensavo di essere pazza. Noi ( io è due bimbe ) avevamo la stanza numero 5, e quella di fianco a quella sulla foto qui sopra. A le 03.00 sentivo due ragazze urlare da matti e sbattere tavoli e sedie e porte, poi sentivo anche un uomo. Certo punto sento una delle ragazze urlare forte da paura e lei urlava,,, aiutarmi qualcuno mi aiuta !!!!! Poi io acceso la luce e ho preso il telefono per chiamare la reception però poi subito ho sentito arrivare un uomo che aperta la porta e urlava EEEEE !!! Allora io ero contenta che qualcuno gli sgridava e potevo dormire, Poi tornata aletto ho sentito piangere la ragazza e altra ragazza diceva Valentina prendi i vestiti. È sentivo una vasca da bagno a riempire e un uomo che faceva rumore con la folla e sputava. Noi non avevamo la vasca ma ero convinta che lo sentivo da loro. Poi ho sentito rumore di sacchi di spazzatura che si sbatevano per aprire. Poi mi sono dormentata . La mattina presto a le 07.30 sono andata a Proprietário del albergo per chiedere come finita sta cosa stanotte e chi erano che facevano quel casino. Mi ha detto che non era successo niente !!! Io ho detto ma nella stanza di fianco a noi, ero convinto, Mi aperta la stanza per farmi vedere che era vuota, ho visto anche la vasca che era proprio attaccata al muro della nostra stanza dove sentivo rumore io. Sono rimasta paralizzata !!!!! Nel albergo c’è una signora anziana che lavora li en mi diceva, signora questa palazzo ha più di 500 anni, magari lei è sensibile e ha sentito qualcosa . Mi sudavano le mani da paura!!! Poi mi rimasta tutto il giorno in testa questa cosa e doveva sapere di più, mi potete capire come mi sentivo sollevata quando trovato quest articolo!!!

Leave a Reply