Robotica Umanoide – Automata 1 di 2 (parte IV)

Lucia
Member

Il Monaco è una cosa che mi perseguiterà per il resto della mia vita.
Tutto questo mi ricorda, non so per quale strana associazione di idee, quel capolavoro di videogioco che era Syberia.

Gianluca Santini
Member

Ok, stanotte avrò gli incubi.
Ti odio.

😀

Marco Bango Siena
Member

Un bel post ricco! Attendo la prossima parte!

mcnab
Member

La tigre è semplicemente bellissima!
Il monaco invece è inquietante più di tutti gli altri messi insieme O_o

Qui a Milano, al museo del castello, è custodito un piccolo automa, forse più semplice di questi, ma che ha comunque del portentoso, considerando l’epoca (inizio ‘600) in cui fu costruito.
A nome di Manfredo Settala, ti presento il Diavolo automatico!comment image

CyberLuke
Member

Bel lavoro di ricerca, conoscevo tutti questi automi ma vederli radunati assieme in un unico post fa effetto.

Giuda
Member
Io mi perdo a immaginare le emicranie, le notti insonni e quelle nel delirio di questi mastri orologiai o automatisti, mettendo insieme gli ingranaggi e regolando ogni vite e ogni rotella perché faccia quel movimento lì in quell’istante lì per avere quell’effetto lì; penso al genio e al folle che c’è dietro ognuno di questi pezzi e mi dico che se non fosse per variabili socialmente accettabili e anzi incoraggiate del disturbo ossessivo compulsivo, certe cose non avrebbero mai visto la luce. … e poi sì, il monaco è inquietante, anche per la storia. Ma tu pensa svegliarti, da ragazzino,… Read more »
trackback

[…] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

CervelloBacato1
Member

Beh a quanto pare restiamo sempre un po’ tutti inquietati di fronte a certi automi. Non pensavo ne esistessero di così datati! Bellissimi comunque sia!

trackback

[…] per svolgere a ripetizione un determinato numero di operazioni (recuperate la prima parte QUI). In questo articolo ci occupiamo, più che altro, di elaborate illusioni, che sfruttavano tecnica, […]

wpDiscuz