Il Laureato

22 Comments

    1. Author

      Javol!
      Noi essere elementi inutili di qvesta società. Dobbiamo essere eliminati.

      Comincio ad avere paura. Sul serio.

  1. Nessuna paura! Siamo noi nel giusto, non gli altri! Se per assurdo la mia triennale non servisse a niente (invece mi garantisce per il futuro nella mia cooperativa) avrei comunque imparato come va il mondo (male)e scoperto un saco di cose interessanti, utili ad aprire le mente ed evitare discorsi quanlunquisti ed invidiosi (impauriti, forse?)

    1. Author

      Il discorso è folle, e qualunque essere dotato di media intelligenza lo capisce.
      La cosa che infastidisce è l’assoluta mancanza di rispetto.
      Un insulto. Ecco cos’è.

  2. Siamo un paese giá morto da almeno venti anni tanto è il tempo perso.
    Mediitiamo gente, meditiamo….:(

    1. Author

      E va sempre peggio.
      Ma dio santo, come siamo finiti così? Come? Non riesco a spiegarmelo.

  3. E’ facile dirlo: a tutti i livelli decisionali e dico tutti anche quelli culturali quindi non parlo solo di politica non c’ è ricambio da decenni. A comandare sono sempre le stesse persone, quindi non abbiamo avuto ricambio di idee e di mentalitá.
    In piú da tempo ci fanno credere che la cultura non serve a niente, i modelli sono diventati i gieffini (scelti di anno in anno tra gente sempre piú coatta),veline e tronisti ed ecco che il gioco e fatto.
    Purtroppo…:(

  4. Andate a scaricare delle cassette al mercato all’ alba!
    Altro che stare a cazzeggiare su internet tutto il giorno o perdere tempo a scrivere (ovvove)!
    Adesso vado a farmi lavare il SUV da tre neolaureate in topless

    1. Author

      Come gli zombie. Non è prevista un’interazione tra appartenenti alla stessa specie. Quindi a me chi me la lava l’auto in topless? :'(

    2. “Andate a scaricare delle cassette al mercato all’ alba.”
      Fatto anche questo in passato per pagarmi gli studi. 😉

      1. Author

        Che poi, penso che a voi sia chiaro quello che intendo con questo post.
        Ma lo ripeto a beneficio di coloro che amano e vedono la lotta di classe quando non c’è.

        Qua l’unica cosa che fa saltare i nervi è la mancanza di rispetto del manifesto di cui sopra.
        Fa passare il messaggio che studiare sia dannoso.
        E non è così.

  5. Parole sante! :)
    Non centra niente la lotta di classe,è solo che quel manifesto è sbagliato e dannoso.
    Tutto quì. 😉

  6. Sentirsi offesi da quel manifesto per quel che mi riguarda è l’unica reazione normale (oltre a voler piantare in testa una mazza da cricket formato gigante al genio che l’ha ideato).Che vadano al diavolo tutti coloro che ci hanno portato a questo schifo di situazione!


  7. Spammo questo commento qui e sul blog di “book and negative”.

    Il manifesto in realtà è vecchiotto, del 2010. ho trovato questi articoli che ne parlano:

    http://serenity48.myblog.it/archive/2010/10/19/non-per-fare-polemica.html

    http://www.bergamonews.it/meno-studi-pi-trovi-lavoro-pubblicit-choc-treviglio-136939

    http://www.ecodibergamo.it/stories/Cronaca/327541/

    a quanto pare ci sono state un bel po’ di proteste anche da parte di studenti e abitanti in genere della zona dove i manifesti sono apparsi, ma non mi risulta che l’Enfapi abbia mai ritrattato le ideologie che propugna…

    Il Moro

    1. Author

      Oh, ottima precisazione.
      Credo anche che, dal 2010, non sia cambiata molto la percezione del problema. Facciamo bene a indignarci. 😉

Leave a Reply