Crea sito

«

»

lug 30

Il Cattivo che avrei voluto essere

Top Five che nasce in risposta all’odierna classifica di Alex. Un giochino estivo che ci permette di viaggiare pur restando fermi, come la Spezia dei Vermi di Arrakis. Figata.
Cinque eroi per Alex e, prima ancora, cinque supereroi. A me trovarne altrettanti.
Ma lo sapete, se avete dato un’occhiata al Pantheon, chi credo di essere e quali ragazze mi piacciono.
E d’altronde il problema è che essendo già un eroe (o più di uno, in un serio disturbo di personalità supereroistica multipla), non riesco a immaginare di vestire i panni di un altro. Per cui, resta un’alternativa sola. Essere il cattivo.
L’adagio è uno solo: senza il male, il bene non ha ragione di esistere. E i cattivi sono magnifici. Specie quando, come in questo caso, le loro scelte “impopolari” non sono dettate dall’indole malvagia, ma dal non avere alternativa.
Per cui ecco a voi i Cinque Cattivi a cui vorrei assomigliare (se non fossi Ash del Reparto Ferramenta).

5Roy Batty
apparso in: Blade Runner (1982), di Ridley Scott
interpretato da: Rutger Hauer
chi è: un replicante modello NEXUS-6 N6MAA10816
poteri: forza, agilità, intelligenza
debolezze: vita di breve durata (circa cinque anni)
frase tipica: “Io ne ho viste cose, che voi umani non potreste immaginarvi”

Essere artificiale che nel suo aspetto diviene simbolo. I chiodi nella mano, conficcati per non perdere sensibilità e agilità, in un corpo che decade velocemente verso la morte, e la colomba stretta nel pugno e ancora viva, che fugge verso un alba grigia a inquinata.
Roy Batty è esistenza, autocoscienza e terrore della morte, di svanire, di non lasciare traccia di sé e dei suoi ricordi, della sua vita.
Si scontra contro le leggi che impongono il suo ritiro e contro il suo Creatore, suo padre, uccidendolo.
Una candela che brucia da entrambi i lati emana il doppio di splendore, ma dura metà tempo…
Commovente.

4Vlad “Tepes” Dracula
apparso in: Dracula (1992), di Francis Ford Coppola
interpretato da: Gary Oldman
chi è: un membro dell’Ordine del Dragone, nobile della Transilvania
poteri: immortalità, mutaforma, controllo del tempo atmosferico
debolezze: avversione al sacro, luce del sole, aglio
frase tipica: “Non bevo mai… vino.”

Il più classico dei classici. Ma della versione di Gay Oldman invidio tutto, a cominciare dalle sue tre moglie libertine. E poi la capacità di camminare sui muri, come l’Uomo Ragno, quella di tagliarsi la lingua col rasoio (come da foto), la sua acconciatura, che ci vogliono cent’anni per farsi dei capelli così, il suo diventare una nebbiolina verde e il tramutarsi in pipistrello e topi, il fatto che costringe i suoi sottoposti (Renfield) a nutrirsi di insetti ancora vivi, ma soprattutto la carica romantica del personaggio. Dracula è vivo per amore, e per amore ha rinunciato a tutto ciò che è sacro. Unico e maledetto.

3HAL 9000
apparso in: 2001: a Space Odyssey (1968), di Stanley Kubrick
interpretato da:  Douglas Rain (voce), Gianfranco Bellini (voce italiana)
chi è: il supercomputer senziente della nave spaziale Discovery One
poteri: controlla la nave, legge le labbra
debolezze:  superbia e arroganza
frase tipica: “Può essere attribuito esclusivamente a un errore umano.”

Voce suadente, ma allo stesso tempo asettica. Luce rossa inespressiva. Tante luci, anzi, che vedono dappertutto e sentono qualsiasi cosa. La consapevolezza di esistere e l’illusione di non poter sbagliare mai.
Alla fine anche le azioni di HAL sono dettate dall’autodifesa: annientare le possibili minacce al suo salto evolutivo.
Il segno dell’intelligenza, dopo la consapevolezza di sé, è la capacità di mentire. Tratto distintivo umano, troppo umano.
E così, nella gara a entrare in contatto con l’intelligenza aliena che li ha convocati, uomo e robot si scontrano sullo stesso piano, usando la stessa cattiveria.

2Darth Vader
apparso in: tutti e sei i film della serie Star Wars
interpretato da: quello vero da David Prowse, ma la voce era di James Earl Jones
chi è: un Cavaliere Jedi passato al Lato Oscuro della Forza
poteri: la Forza
debolezze: la famiglia
frase tipica: “Io sono tuo padre”

Senza le menate su Lato Oscuro e Lato Chiaro, la saga di Guerre Stellari sarebbe stata un capolavoro nei millenni a venire. Così com’è invece, con gli ingenui conflitti manichei tipici di Lucas, esasperati in peggio dalla nuova trilogia, è un capolavoro di estetica e fiabesco (cazzate evidenti a parte) e poco più.
La spada laser è l’OGGETTO DEL DESIDERIO. Si arriverebbe a commettere uno sproposito, pur di possederne una.
Darth Vader, vestito di nero, col suo look cyberpunk, le sue menomazioni di guerra e, soprattutto, il suo respiro, è il papà che i Luke Skywalker di tutto il mondo si meritano. Un padre ingombrante, inarrivabile in quanto a forza e potenza, una rockstar che suscita invidia e risentimento. Ha commesso molti sbagli, ma la sua immagine è sempre lì, sovrasta chiunque.

1 - William Bligh
apparso in: s’è visto al cinema sì, ma ha vissuto realmente, dal 9 Settembre del 1754 al 7 Dicembre del 1817
interpretato da: tra i tanti, Anthony Hopkins
chi è: è stato un Vice Ammiraglio della Marina di Sua Maestà Britannica
poteri: quelli che gli conferisce il suo grado militare
debolezze: spietato
frase tipica: “Meritate la frusta!”

Non ve l’aspettavate, lo so. Bligh è concentrato di arroganza, acrimonia e cattiveria pura. Ma il comando di un vascello è roba seria e si deve avere il polso di ferro per riuscire nell’impresa.
La sua cecità nel decifrare i cuori degli uomini gli fu fatale nel brutto episodio dell’ammutinamento di parte del suo equipaggio del Bounty, nave mercantile di Sua Maestà. Ma all’epoca il rango e l’onore venivano prima di tutto, si sa. E la ciurma era poco più su del bestiame, sulla scala sociale.
Gli ammutinati credevano di potersi liberare di lui lasciandolo in pieno Oceano, alla deriva su una scialuppa. Ma ecco la grandezza dell’uomo, ancorché malvagio: Bligh riuscì a salvarsi percorrendo una tratta di 3618 miglia marine (6701 km), navigando a intuito e memoria fino a raggiungere Timor, dove denunciare l’accaduto. Non solo, ritornato a Londra fu scagionato con onore dal processo che lo vide imputato per la perdita del Bounty.
Di lui resta lo sguardo spietato di Hopkins mentre ringhia tutta la sua inflessibile autorità.

Altre classifiche QUI

33 comments

2 pings

Vai al modulo dei commenti

  1. ferruccio

    tutti cattivissimi, un genio del male Bligh:-)

    1. Hell

      D’altronde uno che riesce a sopravvivere con pochissimi viveri su una barca in pieno oceano, o lo è per forza (un genio del male) o è un dio.
      :D

  2. EDU

    Ecco la mia top five:

    5. De Niro -Cape Fear
    4. Hannibal Lecter/Hopkins – Il silenzio degli innocenti
    3. Jason – Venerdì 13
    2. Max Peltier/Sizemore – Strange Days
    1. Michael Ironside – Scanners, A- Team, Total Recall, Visitors, Ricercati ufficialmente morti e tonnellate di altri film e telefilm.
    LUI è il CATTIVO per antonomasia! ;)

  3. Hell

    Eh, Michael Ironside è inarrivabile, giusto.
    E pio, palma d’oro anche a quel cattivo interessantissimo che è Sizemore in Strange Days, giustissimo!

    ;)

  4. mcnab

    Figata!
    Il primo posto poi è una sorpresona gradita e gradevole :)
    Comunque, visto che Van Helsing è il mio eroe più amato, va da sé che Dracula è il cattivo che più apprezzo. Da ragazzino mi faceva davvero paura. Per qualche tempo ho dormito con un crocefisso sotto il cuscino (no, non scherzo).
    Mmm… mi sa che in settimana copio anche questa, quindi non anticipo altro ^^

  5. Hell

    Eh, quando era serio Dracula faceva paura! Mi ricordo gli adattamenti a cartoni animati da La Tomba di Dracula, che trovavo inquietantissimi…

    ;)

  6. Fra Moretta

    Ottima idea per una classifica,mi sa che faccio come Alex e te la rubo anch’io….

    1. Hell

      La prossima volta mettetevi il passamontagna… ;)

  7. Lucia

    Mi piacciono questi cattivoni. Bligh è un tocco di classe d’ altri tempi. Sto pensando anche io ad altre classifiche. Vediamo cosa ne esce fuori.

  8. Bruno_bac

    Uhm… ma Roy Batty non è veramente un cattivo… e Darth Vader si converte.
    Hannibal Lecter meriterebbe invece una delle posizioni. Poi c’è Thulsa Doom: no dico, si trasforma pure in serpente e rincoglionisce la gente con lo sguardo… non ce lo vogliamo mettere? Poi il primo Terminator, quello che non si converte e crepa sotto la pressa nel primo della serie. Henry pioggia di sangue nella sua “banalità del male” … di nomi ce ne sarebbero una marea, una classifica non saprei farla.

    1. Hell

      @ Lucia
      Vai, vai, vai! :D

      @ Bruno
      Eh, ma infatti questi sono i cattivi che vorrei essere, io che fondamentalmente sono un buono… :P
      Thulsa Doom lo ritrovi nella classifica dei cattivoni degli anni ’80.
      Gli altri, sono troppo cattivi! :D

  9. Bruno_bac

    Be’ io sono di gusti semplici, e i cattivi li voglio cattivi: se dovessi immaginarmi cattivo sarei… cattivissimo :)

    1. Hell

      @Bruno
      Tipo? :D

      @ Sekhemty
      Chi è Rotwang?
      Quoto su Han Solo! ;)

      @ Gianluca
      E dai, lanciati anche tu! :D

  10. Sekhemty

    Ottima selezione di fetentoni, io ci avrei messo anche Rotwang ;)

    Apprezzo molto sia Roy Batty che Darth Vader (il migliore di tutto SW, assieme solamente ad Han Solo), ma HAL è inarrivabile!

  11. Gianluca Santini

    Bella classifica, in effetti il primo posto è una sorpresa! :)

    Con tutte queste top 5 mi sa mi sa che mi accoderò anche io prima o poi…

    Ciao,
    Gianluca

  12. beppeiaf

    Prima di tutto Hannibal, cattivo, colto e raffinato.
    Poi l’ Agente Smith che non sarebbe cattivo ma lo programmano così…

    Posso aggiungere il Colonello Kurz?

  13. Hell

    Sono cattivi tuoi, devono piacere a te!
    Kurtz è magnifico!

    ;)

  14. beppeiaf

    Lei è un galoppino mandato qui dal droghiere a incassare i sospesi.

    1. Hell

      L’orrore. L’orrore! :D

  15. beppeiaf

    Oppure anche Cyrus il capo dei rivoltosi in Con Air
    “Questo qui ha fatto di tutto: rapimento, rapina, omicidio, estorsione. Si chiama Cyrus Grissom, detto “Cyrus vaiolo”. 39 anni, dei quali 25 passati in carcere. Ma dietro le sbarre è migliorato, si è preso 2 lauree di cui una in legge; ha anche ammazzato 11 reclusi, provocato 3 rivolte e compiuto 2 evasioni; gli piace dire che ne ammazza più lui del cancro. Cyrus è un vero manifesto della psicopatia criminale, un prodotto del sistema”

  16. alice

    Senza le menate su Lato Oscuro e Lato Chiaro, la saga di Guerre Stellari sarebbe stata un capolavoro nei millenni a venire. Così com’è invece, con gli ingenui conflitti manichei tipici di Lucas, esasperati in peggio dalla nuova trilogia, è un capolavoro di estetica e fiabesco (cazzate evidenti a parte) e poco più.

    ma sei un idolo! Finalmente qualcuno che lo dice pubblicamente senza temere il linguaggio. E sono d’accordo, faccio pure io outing.
    Bligh è stata un tocco in più, splendido posto.

    ma sai che quasi quasi ti seguo a ruota con questa classifica?
    Se riesco a recuperare qualche altro cattivo davvero valido…

  17. alice

    (posto sta per post)

    1. Hell

      Mah, Lucas s’è dato già una martellata sui maroni con la trilogia-prequel. Se poi aggiungiamo l’assenza di spessore e motivazioni in tutti i personaggi… Be’, il risultato è quello. Ma la cosa davvero folle è la caduta di Anakin nel Lato Oscuro. Incomprensibile.

      E il meme delle classifiche si diffonde!
      Sono curioso di leggere la tua! ;)

  18. alice

    Di solito leggo che lucas utilizza archetipi classici estendendoli fino a giungere il cliché ma reinventandoli…

    A me paiono un po’ delle seghe mentali per giustificare la pessima scelta del proprio regista preferito (ed io sono campionessa nelle elucubrazioni mentali, eh).

    Sìsì, oggi mi ci metto! Voglio pure fare quella degli animali preferiti… sulle sparatorie no, non sono ferrata!

  19. angelobenuzzi

    Applaudo a piene mani e copierò senza pudore (mai avuto del resto). Sempre saputo che in realtà sei Ash, ho visto dove tieni la motosega.

    1. Hell

      @Alice:
      Mah, uno può sbattersi sugli archetipi quanto gli pare, però resta il fatto che le fiabe hanno un senso ben preciso, certe scelte di Lucas no.
      E mi viene sempre in mente la mega-cazzata di Obi Wan che dice “È finita, Anakin, sto più in alto di te”, questo in procinto di vincere il duello.
      Cioè, non sono un esperto di duelli e magari nella realtà questa affermazione ha un senso, ma nella finzione sono due Jedi a combattere, due Jedi che hanno poteri sovrumani e quindi se ne infischiano delle leggi della fisica, figurati della morfologia del territorio.
      Insomma, un film di due ore per uscirsene con “sto più in alto di te”, mi sembra solo tempo buttato via.

      @Angelo
      Ah sì, l’hai visto?
      Allora dovrò cambiare nascondiglio… :D

  20. Lo Stregatto

    Se dovessi essere proprio un cattivo di primissima categoria sarei Eric Theodore Cartman ovvero l’ essere più malvagio del pianeta a soli otto anni…
    Se dovessi essere un cattivo che fà il lavoro sporco ma dà qualche vantaggio alla società sarei o Vic Mackey di “The Shield” o Dexter Morgan di “Dexter”.
    Se dovessi essere un cattivo dedito ai piaceri personali Piter de vries, ovvero il mentat assassino degli Harkonen o Bender Bending Rodriguez l’ automa di Futurama…
    Vi bastano ? ^^

  21. Sekhemty

    Rotwang è lo “scienziato pazzo” in Metropolis di Fritz Lang.

    1. Hell

      @ Stregatto
      Voto per Vic Mackey! :D

      @ Sekhemty
      Ah, ecco! Io l’ho sempre chiamato “lo scienziato pazzo”! LOL

  22. CyberLuke

    :D classifica ispirata, e come sempre, ben motivata.
    Mi ricorda solo vagamente QUESTA mia, dove però non cercavo identificazione o emulazione.

    Se volessi vestire i panni di un cattivo, credo che sceglierei qualcuno dall’aspetto non troppo minaccioso, ma comunque letale all’occorrenza.
    Il Cleric Preston di Equilibrium da te citato nel post prima di questo, col suo cappottone militaresco-clericale e la sua micidiale arte marziale con la pistola è abbastanza cattivo? Diciamo che, finché non riacquista le sue emozioni sopite, sì.
    Non ha esitazioni, pietà, rimorsi. È un uomo senza le debolezze (o le virtù) di un uomo. È un personaggio affascinante.

    E ora, due parole (ancora) per Darth Vader.
    È il Principe degli Sfigati. Ha un potere incomparabile e si fa infinocchiare dalle balle di un vecchio politico bavoso che gli promette vita eterna per lui e la sua squinzia. Lui abbocca con tutte le scarpe e inizia con l’ammazzare una classe di ragazzini Jedi. Ma chi sei?
    Sei un coglione con l’asma.
    Ti meriti di passare il resto della vita dentro uno scafandro di ferro nero.

    1. Hell

      Be’, il non avere emozioni rende Preston estremamente letale… per non aggiungere altro… :D

      No, ma infatti. Dal punto di vista “storico”, Darth Vader è un imbecille. Diagnosi aggravata dalla seconda trilogia. Diciamo che l’ho premiato per l’estetica, va… ;)

  23. Aurora

    Ho un debole per Roy Batty, come forse per tutti i cattivi “costretti” a esserlo… :)

    1. Hell

      Vero, eh? Sono personaggi molto complessi e sfaccettati e, quando riescono, unici. ;)

  1. bookandnegative - Il Cattivo che avrei voluto essere - AlterVista - Webpedia

    [...] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista [...]

  2. Lord Shen, non ti temo

    [...] Un’evasione così spettacolare che se un giorno di questi mi decidessi a compilare la mia lista dei migliori cattivi del cinema quasi potrei metterci Tai Lug dentro solo per [...]

Add Comment Register



Lascia un Commento