Cavour Cacciatore di Vampiri – Capitolo 2: Il Signore Pallido

Gianluca Santini
Member

Hai cambiato stile a quanto mi è parso. Scelta saggia, a mio avviso, così riesci a caratterizzare meglio Cavour, che finora sembrava molto simile al nostro vecchio amato Hell. 🙂
Il pezzo del 1835 è veramente bello: inquietante, con ritmo, descrizioni azzeccate. In una parola bello.

Nel secondo pezzo hai scritto 1944 anziché 1844. 😉

Ciao,
Gianluca

Lucia
Member

La cosa si fa sempre più interessante. L’ ingresso in campo delle bestiacce piccole e immonde è un vero colpo da maestro. Mi hanno messo paura, sul serio.
E i succhiasangue devono fare paura.
Padroneggi le descrizioni macabre in un modo che ti invidio 😉

YamiSanada
Guest

Bellissimo il pezzo del 1835!
Questo, poi, mi è piaciuto particolarmente: “Calo il tacco per tre volte; alla terza, una gambetta nuda, sfilacciata e rossastra a un’estremità, schizza via arrivando vicino a Germaine”.
Ma anche il pezzo del 1844, per quanto breve, mi ha fatto sbrilluccicare gli occhi: l’immagine della fatina mummificata nella cristalliera mi aggrada considerevolmente [cit.]
Quoto Gianluca sullo stile 😉

Roberto Moretta
Member

I vampiri si cibano degli umani. Non ci fanno insieme smielose storie d’amore. Lieto di vedere che qualcuno se ne ricorda !

Fra Moretta
Member

Anche a me l’ingresso delle “bestiacce piccole e immonde” è piaciuto.E chi sarà mai questo signore pallido?

Helldoom
Member

Giusto, i vampiri si nutrono di sangue. Sono le fatine che brillano…bè almeno quando non sono mummificate 😀 (Curiosità al massimo 😀 )

trackback

[…] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

mcnab
Member

Lo dico anche qui: bel capitolo, il migliore, fino a oggi! Riesci perfino a infilarci qualche elemento di estrema originalità (termine che io utilizzo 2-3 volte l’anno, al massimo 🙂 )

Come ti ho detto in privato, secondo me la formula della blog novel ti si addice…

mcnab
Member

Grazie per la dritta sul link, non ci avevo fatto caso!

Il bello delle blog novel è proprio quello di imporre un ritmo di scrittura (cosa difficile da tenere, come ben sappiamo).
La tua storia fila via bene e s’intravede già la possibilità, fra qualche mese, di ricavarne un bell’ebook consuntivo. Tra l’altro già graziato da un editing fatto in fase di pubblicazione settimanale. Altro pregio dei blog book.
Avanti così! 😉

Helldoom
Member

Certo che ha colpito :D, anche perchè anche io ho qualche appunto da qualche parte che riguarda un tipo di fatine :O…

Helldoom
Member

Tutto ciò che riguarda l’ambito mitologico-religioso mi interessa (Ok, avrò sacrificato qualche vergine ogni tanto, ma niente di serio) 😀

wpDiscuz