Bad Girls

Nick
Guest

Splendida collection di manifesti e flani.Ce n’è veramente per tutti i gusti:dalla Gabor a quello splendore di Rose McGowan,la quarta sorellina Hallywell di CHARMED.
Complimenti monsieur elgraeco,lei si che sa come nobilitare questo fine settimana.

Izzy
Member

Certo che la donna alta 50 piedi… quella sì che ti fa venire complessi d’inferiorità.
Gli uomini che nella locandina sono proprio sotto di lei, sono morti felici XD
***
Ma guardi anche il gore?!

shamanic-journey.blogspot.com/
Guest

Machine girl non poteva mancare!

Ma Red Sonja l’han fatto??? Io non ne sapevo nulla! Orsù, raccontacene!!!

PS – espertone 😉 ho visto i 100% Marvel su Conan, ed ero lì lì per comprare in blocco tutti i 13 volumi. Il primo (la figlia del re dei giganti dei ghiacci o roba cussì) l’ho letto tempo fa ed era molto bello.

mcnab
Member

Alcuni sono davvero molto belli 🙂 Adesso va fin troppo di moda proporre eroine inguappate di nero e in pose atletiche… quelle di una volta fanno senz’altro più specie 😉

Buon Ferragosto anche a te!

cyborgmedievali.blogspot.com/
Guest

In pratica, se non hai un metro e mezzo di gamba non ci stai in mezzo a ‘ste stangone!
Malefiche sellerone! 😛

shamanic-journey.blogspot.com/
Guest

Cyb Cyb mandagli ‘na foto che ti mette tra le super bad girlsss!!!

cyborgmedievali.blogspot.com/
Guest

Uè uè! La mia era una protesta femminista eh! 😀
E comunque io non ci potrei stare, c’ho il fisico busto lungo-gamba corta e perciò ecco, non funzia.:P

cyborgmedievali.blogspot.com/
Guest

Eh ma… non so come si fa… 🙁

Una Cyb ignorante

CyberLuke
Member

Bella raccolta, e noto che non hai ceduto alla tentazione di inserire le “solite” Ellen Ripley e Milla “Alice” Jovovich di Resident Evil, anche se meritevoli.
E comunque, gli anni cinquanta erano proprio un”altra cosa…

trackback
[…] L’ho detto e l’ho fatto. Stregato dal poster, dove una gigantesca Allison Hayes in vesti succinte afferra automobili e semina panico e distruzione, l’ho cercato e l’ho visto. In inglese, purtroppo. Attack of the 50 Foot Woman, del 1958, per la regia di Nathan Juran. La prima cosa che colpisce, dopo aver appreso della durata, solo 64 minuti, è il tono impostato degli attori e delle attrici. Stiamo parlando di un b-movie, e nella mente uno è portato a immaginarsi una tipica, ma brillante sciatteria nella recitazione. Nulla di più falso. Al contrario, mai udito un inglese più comprensibile.… Read more »
trackback

[…] giorno fa e per “Attack of the 50 Foot Woman”, assente in questa raccolta, ma presente QUI e già recensito da quest’altra […]

wpDiscuz