Game of Thrones – stagione 3 (ep. 9)

CervelloBacato
Member

Io ho amato questa scelta di accoppare i personaggi ”principali”. Un bel tocco di realismo. La morte è una cosa inaspettata in generale, ingiusta e che ti distrugge ogni progetto, piano e sogno. Siamo stati presi a sberle per bene in quest’episodio, gli effetti della morte ci hanno lasciato a bocca aperta. Almeno a me… 🙂
Altra nota di frustrazione è quel quasi incontro tra Bran e Snow… Porca miseria, sapevo che non si incontravano, ma c’era quel bagliore di speranza…. Altra sberla allo spettatore!
E la faccia della rossa quando Jon se ne va, poverina… Vorrei andare a consolarla 😛

sommobuta
Member

L’occhio della madre!
Gli stivali dei soldati!
La carrozzella col bamb…

Ah, no, scusa, quello era ‘n’altra cosa. XD

No, scherzi a parte, puntatone. Quello che aspettavo di più in tutto il telefilm (you know).
Puntata maestosa e magistrale.
Fiumi di sangue a litri, cattiverie infamanti…e morti eccellenti.
Ogni anno non vorrei trovarmi nei panni di chi cura il casting di Game of Thrones.

Curioso come i climax più alti del telefilm ci vengano riserbati sempre alla penultima puntata (la morte di Ned, la battaglia delle Acque Nere, le nozze rosse).

Ps: Martin ha detto che non se lo ricordava così “cruento” l’evento…

Marco Bango Siena
Member

Nulla da dire sul fatto che Martin sappia creare personaggi con spiccate caratteristiche, e con cui si familiarizza in poche pagine. In questo caso, in pochi episodi. Si raggiunge così uno stato di desiderio di vendetta stratificato, riconducibile a ogni casata. Almeno riguardo a quelle principali. Se per dire uno ama gli Stark, ha adesso raggiunto una buona ramificazione di motivi e desideri di vendetta.
Comunque la resa del massacro del banchetto è eccellente, come pure l’episodio, forse uno dei migliori.

Giuda
Member
Io invece, diversamente da Martin, le Nozze Rosse me le ricordavo ancora più sanguinarie. Alcuni dettagli del fine strage – immagino – verranno mostrati nel prossimo episodio, comunque è un evento degno di entrare nella storia dei Sette Regni e di essere cantato dai menestrelli. Chi si fiderà mai più di un Frey dopo che hanno infranto il sacro dovere dell’ospitalità uccidendo coloro che, non solo avevano invitato, ma coi quali si erano appena imparentati? Mi piace la brutalità di Martin, piove dall’alto come il destino e fa un suono di DOOM! mentre ti sbriciola le ossa. Su Jon e… Read more »
Lucia
Member

Io invece dico che, porca miseria, le nozze rosse rendono anche meglio nella serie che nel romanzo. u.u
Visto ieri sera e in effetti la parte dedicata a Daenerys è deboluccia. Ma tutto il finale è da urlo.
E anche Arya la stanno sviluppando alla grande, insieme al Mastino.
L’unica cosa che ricordavo molto diversa era la faccenda tra Jon Snow e Ygritte, ma aspetto la prossima puntata per capire come l’hanno risolta.

mcnab
Member

HODOR!

wpDiscuz