Il primo non si scorda mai

Keyem
Guest

Ma quelle dita sono le tue?? 😛

shamanic-journey.blogspot.com/
Guest
AHAH Keyem mi ha preceduto, anch’io avevo quella domanda in testa! Finalmente ci degni di un pezzo di te, orsù due o tre anni al massimo e vedremo pure il muso 😉 Coomunque… primo fumetto in assoluto, collezione di Linus di mio padre, degli anni ’70. Quindi ovviamente Peanuts, Valentina, B.C., e tanti altri. Assieme a questi (e forse anche su questi non ricordo bene) l’Eternauta e la collezione di Zio Tibia sempre di mio padre. Okay okay, assieme ai Tibia c’erano pure quegli altri fumetti che andavano di moda, in bianco e nero, mezzi horror però con donne nude.… Read more »
ferruccio
Member

Be’ “Tramonto Rosso” di Tex Willer… non aggiungo altro perché quando penso a Tex mi viene da piangere:-(

ferruccio
Member

Possiedo tanti libri, ma possiedo anche 437 albi di Tex, più qualche almanacco annuale… non si parla della mia infanzia ma della mia vita ueeèè sigh sigh

mcnab
Member
Bellissima storia, agrodolce, come lo sono tutti i ricordi. “Agro”, perché racconta di un passato che non tornerà più, “dolce” perché ce lo siamo goduti. Il mio primo fumetto… uhm… Ricordo i Tex e gli Zagor del papà di un mio amico. Li custodiva nel box e noi passavamo interi pomeriggi a leggerli. Ancor prima mia nonna mi aveva regalato un abbonamento a “Il giornalino”. Di tasca mia credo invece di aver acquistato un Martyn Mystere come primo fumetto, e subito dopo il n°1 di Dylan Dog. Sul lato Marvel, il primissimo acquisto fu un numero (a caso) del Punitore.… Read more »
Keyem
Guest

:p
Video Girl Ai. Ora svengo. 😀

Nick
Guest
Se Ferru parlando di Tex parla della sua vita,io allora dovrei definire tutti i fumetti la mia vita.Ho cominciato a guardare le figure prima ancora di parlare;mia madre mi lasciava in culla con i fumetti per farmi stare tranquillo.ho cominciato con gli archetipi Topolino e Zagor,poi ho scoperto Jacovitti.Quelle forme,quelle figure che esplodevano dalla vignetta me ne innamorai immediatamente.Ancora oggi che dovrei essere una persona seria(ma chi io?persona seria?Aahhhah ah ah.Che comico che sono). Poi i fumetti d’autore,le riviste contenitore degli anni ottanta come L’ETERNAUTA;COMIC ART ed altri. Ancora oggi leggo BD;Comics;italiani qualche manga.Faccio impazzire mia moglie perchè quando andiamo… Read more »
Norys Lintas
Admin

Pensate che sia io che Lo Stregatto, non abbiamo mai visto elgraeco pur essendo suoi cugini!!!
LOL Ovviamente si scherza :D!

Sono in dubbio tra un numero di topolino o uno di Ken Il Guerriero edizione Granata Press (DI CUI RIMPIANGIAMO LA PERDITA TOTALE DI OGNI VOLUME!!!), comunque si trattava di un periodo tra il 1993 e il 1994, qui però parlo di primo fumetto letto.

Il primo fumetto da me comprato personalmente e’ stato sicuramente un numero di Zio Paperone, mentre il primo manga da me comprato fu Dr. SLump e Arale.

Nick
Guest
@El. Facile: l’ETERNAUTA di Oesterheld su Lanciostory.Sia per la storia in se.Voglio dire quel fumetto conteneva tutti i topoi giusti. Un personaggio dannato e forse immortale,l’invasione aliena che in realtà scoprii poi come fosse una metafora della dittatura che di lì a poco si sarebbe abbattuta sull’Argentina e che Oesterheld quasi subdodorava preoccupato;storie meravigliosamente scritte;cattivi complessi,”buoni” complessi.. A distanza di anni le vicissitudini di Jan Salvo hanno ancora un grosso impatto nel mio immaginario. Senza contare la fine drammatica dell’autore.Andatevi a rileggere la parte iniziale con la morte biologica sotto forma di neve dei “loro” che spazza quasi tutta la… Read more »
spasquini
Member
Ah! I fumetti … sono cresciuto con Topolino, Geppo e Nonna Abelarda. Poi ho cominciato a leggere Alan Ford e soprattutto Lanciostory, dove campeggiavano serie indimenticabili come l’Eternauta, Nippur di Lagash e altri capolavori di cui però non ricordo i titoli esatti. Durante il servizio militare scoprii Dylan Dog, il numero 13, e riuscii a trovare tutti i precedenti numeri dagli edicolanti ambulanti della stazione di Roma Termini. Da allora la collezione è arrivata ininterrotta fino al numero 120 o giù di li, qunaod mi ha stufato. Nel frattempo ho fatto tutto Nathan Never, una buona parte di Legs Weaver,… Read more »
spasquini
Member

Ah, dimenticavo che sono un assiduo fan di Leo Ortolani ed il suo RatMan …
Fletto i muscoli e sono nel vuoto …

Norys Lintas
Admin

Dai essendo gentile vi mostrerò una foto di Elgraeco, ma che rimanga fra noi mi raccomando 😉
ataru morobosh i- alias elgraeco

ferruccio
Member

Hell, l’eternauta era fenomenale.
Nick ricordo male o si trattava di Buenos Aires la città dove era ambinetata?

spasquini
Member

No, ho letto anche Diabolik, di straforo dalla collezione di un cugino, ma cacchio, solo quando non c’era altro da leggere … una noia mortale.

spasquini
Member

Vedrai quante riedizioni verranno fuori dopo l’uscita del film …
Sinceramente Thor non mi attira. Proprio come personaggio, non mi attira. Però se mi capita di leggerlo a gratis, una scorsa non la si nega a nessuno.

Nosferatu
Member

Per me Spiderman di McFarlane! Prima che passasse a disegnare Spawn.
L’ho adorato quull’uomo, ma solo come artista, si intende.
Anche qualche numero degli X-Men, qualche centinaio.

Lo Stregatto
Member

Il mio primo fumetto comprato ragionato(senza la supervisione di un adulto o credo sia stato un Dylan Dog alla tenera età di 8 o 10 anni( nel tempo ho avuto l’ incoscienza di vendere parte della mia collezione….).
Per quanto riguarda la foto di Elgraeco senza andare nello specifico mi pare presa da una serata da “Damiane l’ Inzivuso”…. cercate di scoprire qualcosa di più da questo strano indizio se ne avete lo stomaco.

Nick
Guest

Si,Ferru.
L’Eternauta è ambientato a Buenos Aires.
@El.
Io leggo anche Diabolik,tra parentesi ho anche il numero 1.
Ciao

wpDiscuz