Storie di paura per Halloween

Fra Moretta
Member

Ogni giorno alle cinque del pomeriggio sento i cani del mio vicino iniziare a ridere,si ridere un risolino strano abbastanza stridulo. Deciso a capirci qualcosa un giorno a quell’ora ho bussato alla porta del mio vicino e ho chiesto spiegazioni,per tutta risposta l’uomo mi ha guardato sorpreso e ha detto :”io non ho dei cani!”.In quel momento qualcosa iniziò a ridere…

Roberto Moretta
Member

Continua a fissarmi , senza distogliere lo sguardo neanche un secondo. Infine , seccato, le dissi di smetterla. Ma per risposta , dalla foto sul comodino da dove lei stava , cominciò a ridacchiare…

CervelloBacato
Member

Ohh.. beh, io… mettiamola così: colgo l’occasione per linkarti un raccontino che ho messo giusto mezz’ora fa sul blog http://cervellobacato.blogspot.it/2014/10/anna.html e quindi via, facciamo che non partecipo perché è troppo lungo questo, ma che te lo spammo così facendo finta che non sia spam selvaggio.

Funziona? 🙂

Bell’idea comunque. Se mi viene qualcosina di breve ne faccio uno pure qui sotto.

Mattia L.
Member

Quella notte, l’insonnia non mi aveva dato pace. Stanco di star sdraiato senza dormire, ed indeciso se alzarmi o meno, guardai la sveglia: segnava le 6:66. Tornai a fissare il soffitto per un attimo, pensoso, ma poi la mia mente comprese ciò che avevo visto ed allarmato mi girai di scatto verso il comodino: fu allora che realizzai di non aver mai avuto una sveglia.

Oreste Patrone
Member

Ho sparato attraverso lo spioncino, non ho avuto il coraggio di guardarti in faccia. Non mi hai lasciato scelta: continuavi a graffiare contro la porta ed eri morta da tre giorni.

Andrea Lupia
Member

Erin: “È bellissimo questo cielo stellato! Grazie di avermi portato in campeggio…”
Frank: “Sapevo che ti sarebbe piaciuto.”
Erin: “E che silenzio, che pace… Aspetta ho un messaggio, potrebbe essere mia madre…”

“Dove sei? Ti stiamo cercando tutti da ore!”
Inviato da Frank.

Kara Lafayette
Member

Grande Lupus!

Andrea Lupia
Member
Kara Lafayette
Member

Ehm, cosa mi avresti risposto che non si vede? Questo sì che fa paurerrima! ^_^

Francesco Savini
Guest
Sceso dal treno, la gola era secca, il mondo girava. I ghigni dei diavoli in divisa, l’orrenda banda che strimpellava una marcetta squallida, con violini tolti a uomini già morti. Mi han strappato la valigia, urlando parole che non capivo. Mio figlio piangeva, un uomo l’ha steso con una martellata, poi ha riso alzando gli occhi al cielo. Mia moglie ha urlato, ha agitato i pugni su un soldato, loro hanno liberato i cani. Stretto tra corpi nudi, sento le ossa del torace scricchiolare, ancora risuonano le sue urla nella mia testa. Vedevo le loro zanne nelle sue carni bianche,… Read more »
Kara Lafayette
Member

Non poteva sopportare di percerrore il lungo corridoio che portava al bagno, senza accendere tutte le luci dell’appartamente. Ma un giorno, stanca delle prese in giro del fidanzato, ci andò al buio.
E non tornò mai più.

Alberto Marcy Marcigaglia
Member

Un giorno uscii per un servizio fotografico naturalistico, solo io, la macchina fotografica e la mia tenda.
Campeggiai a ridosso di un bosco nei monti Lessini, fotografai la montagna di notte con un meraviglioso cielo stellato.
Mi coricai qualche ora e il mattino successivo discesi.

Giunto a casa scaricai le foto sul computer per verificarne l’esito.
Le scorsi tutte compiaciuto, ma quando arrivai all’ultima rimasi impietrito.
Era una foto che mi ritraeva in tenda.
Mentre dormivo nel mio sacco a pelo.

Massimo Bencivenga
Member

Il vecchio prof, che aveva aperto il portone al sentire un infantile “Dolcetto o Scherzetto”, non fece in tempo a pentirsi della leggerezza e a impedire l’irruzione di tre uomini.
Sì, erano senza dubbio uomini.
Adulti.
Con il volto nascosto da zucche.
Armati con spranghe di ferro.
“Anno scolastico 1998-99”, cominciò a dire uno. “Vi divertiste un sacco a segarci.”
“Noi saremo buoni, prof. Non vi segheremo”, sibilò un altro.
“Preferiamo rompere”, declamò il terzo.
Crack.
Il dolore abbacinante non impedì al prof di scorgere un bambino sull’uscio.
Sorrideva.
Crack.
E crack.

wpDiscuz