ESP – Fenomeni paranormali (2010)

trackback

[…] il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista Condividi su […]

shamanic-journey.blogspot.com/
Guest

Non ho preso paura a vedere queste foto. E non ho visto il film perché no dai no, basta fenomeni paranormali.
E dire che sono sensibile alla paura, perfino il remake di Ring non mi ha fatto dormire.
Piuttosto mi rivedo Below, di notte.
Ma senza la zanzara.

alice
Member
Beh, mi sento chiamata in causa! “Onori a Deodato, ma, ahimé, in America non se lo caga nessuno. Perché ha fatto il cattivone con gli animali. E questo è quanto. E non stiamo a menarcela. Non lo giustifico, né lo condanno, sia chiaro. Solo che le cose stanno così.” Eh no, non stanno così. Al posto di America devi scrivere Italia. Quando uscì la strega di Blair, si parlava proprio di REMAKE di Deodato. E quando uscì il buon Deodato, fecero tutta una serie di film con Holocaust nel titolo proprio per copiarlo, perché ebbe un ottimo successo. Ha avuto… Read more »
Lucia
Member
Io sono molto sensibile alle foto che hai postato, invece. E mi spavento moltissimo. E gli sbalzi di volume e le cose che appaiono all’ improvviso e fanno bu mi fanno saltare i nervi. Il mockumetary ha poi sfracellato le palle. ma sicuramente è un metodo abbastanza vincente e facile di spaventare la gente. Persino Paranormal Activity, visto in un certo contesto e con l’ atmosfera giusta, ti fa saltare sulla sedia. Se ESp non riesce neanche a suscitare questo semplicissimo riflesso condizionato, è davvero da lasciar cadere lungo lo scarico del cesso. Problema Deodato: a me ha sempre dato… Read more »
Cyb
Guest
Io te l’avevo detto. Comunque, la strega di Blair l’ho visto tipo l’anno scorso per la prima volta. Sì lo so, alle volte la mia lentezza è esasperante, ma lo ricordo come uno dei migliori horror degli ultimi anni. Perché l’atmosfera è giusta, perfetta, perché col retropensiero che fosse il primo di una lunga serie, lo si guarda con stima, perché quella casa, sì quella casa fa morire di paura e l’ultima scena te la sogni di notte e ogni volta che vai a dormire credi che nell’angolo della tua camera ci sia qualcuno di spalle. Tutto quello che è… Read more »
alice
Member
Il giorno degli zombi: “Persino Paranormal Activity, visto in un certo contesto e con l’ atmosfera giusta, ti fa saltare sulla sedia.” Oh, finalmente qualcuno che non lo schifa apertamente! Sono stata tra le poche a vederlo e a divertirmi. Nonostante sia un film a metà, nonostante sia tutto già visto… Forse ha toccato qualche corda giusta, non saprei, ma mi ha divertito. Già che parliamo di fantasmi, riconsiglio (perché sicuramente l’ho già fatto, con la vecchiaia mi ripeto) Lake Mungo. Anche questo è un falso documentario ma davvero ben congegnato. E’ inquietante, l’ho amato. Curiosa di sapere che ne… Read more »
Lucia
Member
No, aspetta, io Paranormal Activity l’ho piuttosto schifato 😀 Solo che, visto in cuffia, da sola e con le luci spente, mi ha fatto sobbalzare parecchio. Se l’ effetto era esclusivamente quello, allora l’ operazione è riuscita, se invece si voleva altro (spaventare sul serio), il fallimento è totale. Soprattutto, ho detestato la mancanza di regia. Lo so che in film del genere non è richiesta, ma La Strega aveva qualche soluzione visiva interessante, per non parlare di Rec. E sì, Lake Mungo è piaciuto anche a me! Sul buon Ruggero siamo d’accordo: quello che è stato fatto durante le… Read more »
alice
Member
Ma io credo che sia stato quello, l’intento! Voglio dire: regia nulla, due attori che improvvisano (o quasi)… voglio sperare fosse puro intrattenimento. Ed è quello il punto: mi ha divertito facendomi sobbalzare. Poi, va beh, io non sapevo niente del film (l’ho visto mesi prima dell’uscita del cinema, non sapevo tutta la storia di spielberg che chiama la mamma perché terrorizzato e tutte quelle cose pubblicitarie fastidiose) e probabilmente ha influito sulla genuinità della mia reazione. Rec l’ho detestato… Il fare sobbalzare la telecamera a mano di continuo, pure quando non succedeva niente (e consideriamo che il tipo è… Read more »
alice
Member
“Io Deodato non lo ammiro. Detto ciò a me non sembra che abbia riscosso tutto questo successo.” Sull’ammirazione, è soggettiva e sacrosanto. Il successo però c’è stato eccome! “In Italia, c’è da aggiungere, che ormai a parte i cinefili incalliti, non lo conosce quasi nessuno. Perché si preferisce nasconderlo e dimenticarselo.” No,semmai perché nessuno guarda più certi film. E se non fosse stato per Tarantino, ,che ha rivalutato il nostro vecchio cinema, persino molti dei cinefili incalliti avrebbero fatto a meno di tutto questo. Anche Lucio fulci appartiene alla nicchia dei cinefili incalliti, così come lo spaghetti western e via… Read more »
alice
Member

Ah, no, su Triangle non hai scritto che era un capolavoro .-P Più o meno il tuo giudizio dell’epoca è affine a quello attuale.

Lucia
Member

Piccola parentesi su Triangle (che stamattina qui in moviola non ho un cazzo da fare): è un capolavoro. E basta 😀 Lo preferisco a Black Death.

Oddio, io con Rec, al cinema sono morta dalla paura, letteralmente. Non mi spaventavo così da secoli. E’ stata una cosa davvero tremenda…

alice
Member

Ilgiorno: Triangle e Rec di dividono!

Pure io non c’ho niente da fare… in più sono collassata sul divano. Povero Hell! 😀

Lucia
Member

Mi arriverà del girato, prima o poi, maledetta me. Oppure starò tutto il giorno ad aspettare un hard disk che non giungerà mai. Fino alle sette a non fare un cazzo.
E comunque, quello che ho trovato splendido di Triangle non sono i paradossi temporali, o la struttura a incastro. Ci ho visto una delle riflessioni più profonde e meno scontate sulla maternità mai affrontate in un film di genere.

alice
Member

Mio dio, con dialoghi “Nel tuo mondo le navi sono abbandonate – o cos’altro diceva, non ricordo- ma nella realtà no”. e lei “Il mio mondo esce ora da scuola. Ecco dov’è il mio mondo”.
Ed il dialogo è sbagliato, era ancora più tamarro di questo.
Io sono morta dal ridere.

Qui mi devo alzare e lavare almeno i piatti. Almeno quello. ma fa troppo caldo…

alice
Member
Caro hell, felice che nessuno dei due si stia innervosendo 😀 (per molto meno ho visto lanciare i piatti fuori dalle finestre!). sì, probabilmente ho travisato il senso di quello che hai scritto… Alla fine siamo d’accordo! A parte per il successo di Cannibal .-P Ma quello basta che ti vai a fare un giro su qualche sito straniero (forse persino wikipedia inglese… ma non so, dovrei andarla a leggere). Io, ai tempi, una decina di anni fa, ho fatto delle ricerche sulla questione ed ero rimasta stupita dalla diversità di successo e di considerazione che il film ha avuto,… Read more »
Lucia
Member

Eh, sì, però non è vero che il suo mondo è quello. Il dialogo è volutamente retorico e artificioso, perchè lei è forzata a dire queste cose, è forzata a pensarla in quel modo…Non so se mi sono capita… 😀

alice
Member

Lucia: sìsì, ho capito… vedi dell’intenzione retorica e non semplice retorica? in effetti in quest’ottica l’intera reazione al film è differente. Ma io proprio non ce la faccio a pensare che non sia soltanto un film con dialoghi orribili!

Hell: aspetto il pezzo con ansia… affilo il coltello, intanto .-P

alice
Member

Rubo la battuta al serial killer di Wolf Creek (visto? Ti piacerebbe, credo… se non altro per l’ambientazione. io l’ho amato):
Quello non è un coltello… QUESTO è un coltello.

Che la battaglia abbia inizio 😀

alice
Member

Mio Dio ma è vero!!!!!
avevo rimosso l’esistenza di questo film, l’ultima volta che l’ho visto avrò avuto dieci anni!
LOL, me lo procuro subito…
Che ricordi!

Lucia
Member

@Hell, io non aspetto altro! Gli articoli comparativi sono la passione mia!

@Alice
e torniamo d’accordo su Wolf Creek.
“Ecco, adesso sei una testa su uno stecco”

alice
Member

Adesso lo rivedo, mi sto troppo esaltando.

CyberLuke
Member

La strega di Blair probabilmente e’ stato l’ultimo film che – visto al cinema – mi ha fatto affondare le dita nei braccioli nella poltroncina.
Passino tutte le scene nel bosco, dove alla luce di una semplice torcia ti sembra di vedere anche quello che non ti fanno vedere, passi l’atmosfera sempre piu’ pesante ad ogni minuto che passa, ma quando si arriva alla casa col tipo di spalle nell’angolo, beh, li’ capisci che quel film non sara’ dimenticato tanto presto… come accadra’, prevedo, a questo ESP, probabilmente nel giro di poche settimane (giorni?).

wpDiscuz