Lucia
Member
Io continuo a vedere film di Refn e quel bastardo figlio di buonadonna continua a stupirmi per le scelte che riesce a compiere. Arrogante presuntuoso di merda: lo adoro. Sfrontato come pochi, in questo film raggiunge livelli di autocompiacimento mai visti, eppure è talmente sincero e spietato che non puoi fare a meno di amarlo. Eccolo l’ autore che è autore anche quando sbaglia ed esagera. Non sarà mai esaltato abbastanza. In realtà, Bronson è ancora più coerente di Valhalla Rising all’ interno della filmografia di Refn. Forse in Drive dimostra di avere un controllo maggiore, o di essere semplicemente… Read more »
Lucia
Member

No, non ne ha sbagliata una, ma s sbagliasse andrebbe bene lo stesso 😀
Visione coerentissima, quasi granitica, eppure mai monotona.
Unico vero “autore” contemporaneo?
Sarebbe interessante vedere se ce ne sono altri a cui si può appioppare questa etichetta.
E comunque, è un film in cui parlano poco e si menano tanto. 😀

trackback

[…] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

trackback

[…] figli, il primo che usa le mani (reduce della Guerra del Golfo), Tommy (Tom Hardy, già visto in Bronson) e il secondo che, oltre le mani, usa il cervello (infatti è professore di Fisica), Brendan (Joel […]

wpDiscuz