Un parere sull’eBook. Ma anche no.

Leave a Reply

27 Comments on "Un parere sull’eBook. Ma anche no."

Notify of

beppeiaf
Member
4 years 2 months ago

Un tempo c’erano i papiri. E già allora scassavano le palle per le tavolette cuneiformi. Ah, ma vuoi mettere il peso? Il papiro è troppo leggero. Non durerà.

STRALOL!!!

strategieevolutive.wordpress.com/
Member

La cosa snervante è questo dualismo forzato, questa partigianeria a tutti i costi.
L’ebook è bellissimo, e quegli orrendi libri crtacei scompariranno finalmente dalla faccia della terra.
Il libro cartaceo è inarrivabile, l’ebook è una moda passeggera, anche piuttosto volgare.

Per aver detto che i libri cartacei fanno benissimo il proprio lavoro, da anni quelli che gli piace il bit mi schedano come “quello che odia gli ebook”.
Ed avendo sostenuto che l’ebook offre potenzialità che il cartaceo non offre, incasso periodicamente la stima pelosa dei profeti del digitale.

A me interessa leggere libri interessanti.
Ma loro non paiono capirlo.

Arcamalion
Guest
4 years 2 months ago

Giuro, me lo immagino un poeta d’alto lignaggio sumero.
“Il papiro? Quell’ìinvenzione non ha futuro”

XD

Battute a parte, hai sicuramente ragione: è da pazzi star a pensare a cose simili, come se il fatto di essere un file invece che stampato cambiasse il contenuto del libro…

drcuk
Member
4 years 2 months ago
io l’ereader me lo porto anche in bagno, altroche’. (e sono convinto che se ti porti lo smarphone in spiaggia, sei un cretinetti a lamentarti dell’ebook) Ma non per questo disdegno i cartacei, la praticita’ e’ diversa. E non siamo ancora al punto di poter regalare un file (toglietemi i libri e mi polverizzate il parco regali. poi non so piu’ che regalare…) Una domanda, per quelli che “salviamo gli editori, scaricare e’ peccato.” Mi sono sempre chiesto, ma dal punto di vista del copyright, comprare alle bancarelle di libri usati non e’ comunque un modo per avere la tua… Read more »
Max "Helldorado" Novelli
Member
4 years 2 months ago

Se fossi un autore come voi avrei le palle frantumate…altro che pareri!

Max "Helldorado" Novelli
Member
4 years 2 months ago

“Dividi et impera” tacci vostri! 😉

mcnab
Member
4 years 2 months ago

Secondo me la risposta giusta è “ma anche no”.
Perfetta.

Giuda
Member
4 years 2 months ago
Certo, a quella domanda potrei rispondere che sono deluso dai partiti – pro-carta, pro-reader… chiacchiere – perciò ho deciso di presentarmi con la mia lista. Posso? Vado. 1. Un libro è sempre un libro. Se prima la menavate col tipo di edizione rilegata o brossurata, adesso puntate i piedi sul formato digitale o “analogico”; perciò non è in discussione il valore della letteratura, ma quanto tempo può buttar via la gente parlando di fuffa. 2. Se qualcosa m’interessa davvero lo leggo anche sul muro della stazione, sul bugiardino del collirio, sulle pantofole di mia nonna o dovunque sia reperibile, perché… Read more »
Gianluca Santini
Member
4 years 2 months ago

Le ultime due righe… *O* Le ultime due righe… *O*
LOL

E in effetti non se ne può proprio più. Basta, dici bene.

Ciao,
Gianluca

Marco Bango Siena
Member
4 years 2 months ago

Gli dei di Kobol benedicano l’ebook: vorrei vedere gli odoratori portare via uno scatolone di libri quando il vigile del fuoco ti dice di portare solo lo stretto necessario 😀
Comunque, l’assurdità sta proprio nel terrore che ‘sti benedetti libri digitali facciano scomparire la loro amata carta. E ripeto, ma lo ripeterò fino allo svenimento, buona parte di chi vaneggia di carta, di libri ne avrà 10/15 al massimo…

sommobuta
Member
4 years 2 months ago

“Un tempo c’erano i papiri. E già allora scassavano le palle per le tavolette cuneiformi.”
Perchè non hai idea del casino che c’è stato quando sono passati dai graffiti nelle grotte alle tavolette d’argilla. C’era genta che si portava direttamente la montagna in giro. Sai com’è, l’odore della roccia… 🙂

trackback

[…] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

wpDiscuz