Master of Pappets

mcnab
Member

Io posso solo dirti che bloggare così è stancante.

Ci sta la soppressione di rubriche con scarsi riscontri (lo faccio sempre anch’io).
Ci sta, a fatica, adeguarsi ai nuovi algoritmi di Google.
Ci sta, a fatica, condividere qualche volta in più al giorno.

Io invece non sopporto il crescente disinteresse per i contenuti, e la passione gladiatoria per gli insulti tra blogger, gli attacchi personali e le polemiche fatte alla cazzo, come quel blogger che in un’intervista accusava tutti noi di “guardare solo i contatori delle visite”.

Ecco, sopportare tutto ciò, giorno per giorno, diventa spesso intollerabile.

beppeiaf
Member
Io ho tralasciato ogni speranza di capire i movimenti della rete. Sedicenti guru, esperti di SEO, web master certificati dicono tutto ed il contrario di tutto ed ho la vaga sensazione che non ci capiscano una mazza. Io mi sono dato una certe regolarita nel pubblicare gli articoli perchè sono mentalmente predisposto all’ ordine e alla simmetria ed abborro il caos, ma questo non influisce (a parere mio con i risultati del blog). Così come la questione della qualità, continuo a trovare chiavi di ricerca assurde. Discorso a parte sono i commenti che, a parte i venditori di viagra, non… Read more »
Marco Bango Siena
Member

Sono tutti nervosi, là fuori. E il fatto più sconcertante è quello che dici tu, se non condividi 20 volte il post su FB, la gente nemmeno si accorge che stai aggiornando. Se ti ricordi, feci lo stesso esperimento lo scorso anno. Però fare lo spammer mi fa schifo, e io schifo non lo dico mai.

bradipo
Member
alla fine credo che lo scopo ultimo di ogni blogger sia condividere perchè se ti ritrovi a scrivere per una platea che non c’è la passione di immettere, creare sempre nuovi contenuti irrimediabilmente diminuisce e il blog muore andando dritto dritto nel cimtero dei blog dismessi di cui è piena la blogosfera…non sai quanto mi intristisce vedere blog morti così senza una ragione…è la vita che spesso ti fa prendere decisioni in questo senso…io vedo il mio blog come uno spazietto in cui fare quello che mi piace, scrivere dei film che vedo e finchè ne avrò la forza lo… Read more »
trackback

[…] il fenomeno della “pappa pronta”, fornita da comodi click, sui social network (qui e qui). Vale a dire che l’internauta medio apre i link che si trova sotto il naso, […]

wpDiscuz