L’uomo scrittore

mcnab
Member

Io non ho mai scritto nulla di biografico. Mai.
Al massimo infilo “pezzetti di me” nei vari personaggi dei miei racconti. Che però sono quasi sempre stato di genere fantastico.
Sicché non mi sono mai potuto/voluto atteggiare a scrittore, perché se dici di scrivere di mostri, fantasmi e astronavi, qui in Italia ti dicono che non sei normale.
Nei tanti anni in cui non ho più scritto è stato soprattutto per questo motivo: frequentavo gente tragicamente normale, sicché mi ero omologato a loro.
Poi, pian piano, ho ricominciato.

Il Moro
Member

Nemmeno io ho mai scritto niente di autobiografico. Eppure, ricordo che, ai tempi d’oro del grande real, quando per caso si entrava nel discorso “scrivo, o almeno ci provo”, arrivava SEMPRE, puntuale, ineluttabile, la domanda: “Un’autobiografia?”.
Quando andava bene. Mi sono sentito dire anche “Le tue memorie?”.
Come se a venti-venticinque anni potessi aver già vissuto esperienze così interessanti.
e qui ribalto quello che hai scritto all’inizio della tua fase 3: non io che scrivo libri ego-referenziali, ma gli altri che se lo aspettano. I futuri spettatori di Masterpiece.

wpDiscuz