Il signore delle mosche

sommobuta
Member

Bella metafora! XD
Tenendo conto che Piggy rappresenta la ragione sopraffatta dallo Stato di Natura, Piggy, internettianamente parlando, lo possiamo assimilare proprio al blogger(?) che sul suo spazio dice cose giuste e ponderate, ma viene assalito e triturato dalla massa contraria inebetita e inebriata; il tutto a suon di parolacce, vaffanculi, stronzo e pezzodimmerda. Senza argomentare, ovviamente…

Gianluca Santini
Member

Non ho mai visto il film, ma il libro è tra i miei preferiti di sempre.
Molto interessante – e inquietante in quanto azzeccata – l’analisi comparata con la situazione che si vive in Internet. 😉

Kara Lafayette
Member

La forma moderna del bullismo è proprio il cybergbullismo, piaga dilagante del mondo internettiano. E la gravità del fenomeno sta proprio nel fatto che i suddetti bulli si nascondono dietro una tastiera, torturano letteralmente persone rovinandone l’esistenza. Ci sono ragazzini morti a causa di continui soprusi sul web. Non so voi, ma ciò mi terrorizza, soprattutto nella prospettiva di diventare (se gli dei vorranno) madre.

Coriolano .
Member
La rete non ha inventato nulla, ha solo reso più evidente quello che già c’era. Ci crediamo tanto evoluti ma è tutta un’apparenza, siamo gli stessi di qualche secolo se non millennio fa, solo seguiamo la moda del XXI secolo e ci comportiamo a tono, quindi niente roghi di streghe niente occhio per occhio e se si riesce si cerca di attenerci alle buone maniere, intanto però dietro nuove ideologie si nascondono i vecchi rancori i vecchi odi i vecchi pregiudizi di ieri, anche le paure e le superstizioni si aggiornano ai tempi, e tutto questo la rete lo moltiplica… Read more »
wpDiscuz