Ancora sull’eReader

Leave a Reply

19 Comments on "Ancora sull’eReader"

Notify of

Gianluca Santini
Member
4 years 3 months ago

Io mi ero ripromesso di non tornarci su questo argomento, soprattutto per via dei toni polemici che mi fa usare… ma quando capitano certe cose non riesco a stare zitto… E in questo mi sa che siamo stati simili. Ti ho aggiunto al mio post. 😉 Facciamo avere un pochino di risonanza alla cosa (il primo “meme” polemico!)

Ciao,
Gianluca

Nick
Guest
4 years 3 months ago

La cosa brutta è che chi scrive queste cose che non esito a definire baggianate belle e buone lo fa spalleggiato dal decrepito mondo cultural- editoriale nostrano, perlomeno dalle sue posizioni dominanti.
Il fatto che si censuri il contraddittorio poi è solo espressione di malafede.

Giuda
Member
4 years 3 months ago
Ti dirò, io le trovo tutte irritanti perché denotano una cocciuta e orgogliosa ignoranza dell’argomento, una triste quanto totale mancanza di interesse per la letteratura in sé – perché se fossero interessati davvero a leggere approfondirebbero l’opportunità offerta dai readers almeno informandosi su cosa sono – e una falsa nostalgia per un feticismo cartaceo che lascia il tempo che trova. Quello che mi irrita soprattutto è l’atteggiamento celato nell’affermazione che l’e-reader non emoziona perché da questa si evince in modo chiaro e limpido la pochezza delle loro argomentazioni, e il loro falso romanticismo legato all’idea del libro come oggetto che… Read more »
beppeiaf
Member
4 years 3 months ago

Non ti preoccupare si estingueranno, è solo questione di tempo.
Come per i dinosauri anche per gli odoratori ci sarà posto in qualche museo.

Gli “odoratori” della pellicola si sono estinti, forse anche a causa dei prodotti chimici anche se ogni tanto se ne ritrova qualcuno
tipo questi

Helldoom
Member
4 years 3 months ago

Getteremo questo libro nelle fiamme, se ne uscirà cenere allora era un libro e tutto andrà bene, se si scioglierà rivelerà l’essenza malvagia dell’ebook e verrai ucciso da una mandria di odoratori urlanti” [Malleus librorum, cacciatori di ebook. 2012 circa]

Con le loro argomentazioni, non sono molto diversi dai cacciatori di streghe del medioevo.
Non hanno argomenti, non hanno futuro, sono relitti di una stupidità passata.
Ma la tecnologia è più forte di loro, come per chi si lamentava degli mp3, spariranno e non verranno ricordati da nessuno.

trackback

[…] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

queenseptienna
Member
4 years 3 months ago

Finalmente ce l’ho fatta.
Grazie in primis per la segnalazione, secondo vedo che non sono l’unica che crede che lo sniffare le pagine sia dannoso per la salute XDDDDDD

gloutchov
Member
4 years 3 months ago
l’eReader è vulnerabile all’acqua L’esempio con lo smartphone non calza. Prendi un libro e buttalo in un lavandino pieno d’acqua e vediamo se non è vulnerabile all’acqua! E che cazzo! L’acqua erode le rocce, spegne il fuoco, distrugge interi paesi nelle innondazioni. Dubito che i libri si salvino in queste situazioni. Ma poi… io sono stanco di lottare, anche perché è una lotta che non capisco. Io non odio il libro di carta. Non mi va di parlare per ore del supporto su cui è possibile leggere una storia. Viva il libro, viva l’ebook. Io sono democratico in questo senso…… Read more »
sommobuta
Member
4 years 3 months ago

Prima di tutto, grazie per il link. 🙂
Concordo in tutto e per tutto, e sono d’accordo con Glauco sopra: alla fine, quello che conta è la storia (o il saggio o il vattelapesca scritto): non il formato.
Detto questo, aggiungo una cosa. Tu hai giustamente parlato di eReader. Il 99% di quelli che parlano a vanvera (odoratori, sniffatori, inchiostromani) credono che l’eReader sia l’eBook.

Il Moro
Member
4 years 3 months ago

Adorabile quella sull’erader che non resiste all’acqua… Perchè, se butti in acqua un libro cartaceo se ne esce come nuovo, magari più pulito? XD

wpDiscuz