Max "Helldorado" Novelli
Member

Film mostruoso, che si merita un post così bello. Applausi per ValterCollina e per te. 😉

mcnab
Member

Senz’altro uno dei miei film preferiti, sta molto in alto nella top 10 delle pellicole che salverei sull’ipotetica isola deserta.
Non conoscevo tutti gli aneddoti che hai raccontato, devo dire che arricchiscono la leggenda.
Come nota personale aggiungo che vedere la vera Coney Island (ancora molto simile a quella che compare nelle riprese del film) è stata una delle emozioni più forti della mia vita. Potenza del cinema…

Aislinn Dreams
Member

Bellissimo. Omaggiato in certe scene del videoclip di “Hurricane” dei 30 Seconds To Mars.
Aspettiamoci il remake -___-

mcnab
Member

No, è cambiata poco! C’è ancora il luna park storico, e ci sono i dinner dell’epoca. Ci sono perfino i locali alla buona, sul lungomare. In realtà Coney è bella perché è spontanea, non la tipica località in riva al mare, pensata per i turisti. Ora so che è un luogo abitato da una vasta comunità di immigrati russi, questo è senz’altro il più grande cambiamento dai tempi del film.

Bruno_bac
Member

Insomma, non erano ancora tempi di tolleranza zero. Comunque in questo film c’è sicuramente una certa estetizzazione della violenza, il disagio dell’autore del libro posso comprenderlo.

trackback

[…] Visita il sito bookandnegative oppure iscriviti al feed Leggi l'articolo completo su AlterVista […]

wpDiscuz