Leviathan (1989)

shamanic-journey.blogspot.com/
Guest

Ricordo poco di questo film, ma so di averlo visto e, ovviamente, ricordo Amanda 😉

Tieni, questo è per il tuo blog:

comment image

mcnab
Member
Adoro questo film. Letteralmente. Ce l’ho in una vecchia VHS consumata dalle tante passate. Sono anni che non lo rivedo. Ora come ora gli troverei mille difetti, quindi forse preferisco mantenere il mio ricordo distorto dall’affetto. Sì, Amanda la amo anch’io. Ogni tanto mi ritorna in mente e cerco materiale su di lei in Rete, ma non è che si trova molto. Il cast, non al massimo delle capacità recitative, era comunque di quelli notevoli. Certo, scopiazza Alien, la Cosa e chissà quanti altri film. Però si fa guardare, a dispetto della lunghezza. Creatura degli abissi era ancora più crudele,… Read more »
Nosferatu
Member

Sembra che riguardo a questo Leviathan tutti si ricordino più di Amanda Pays, che stava anche in Flash, che non del film, me compreso perchè la trama mi sfugge tranne per qualche ricordo nebbioso. Confermo la scarsa reperibilità di materiale a lei dedicato in internet.
“E, sì, c’era una certa attrice che aveva, su di me, lo stesso effetto che possono avere le veline su un tredicenne, oggi. Un effetto niente male…

Questa frase è mitica, come i mitici ’80! Prima o poi la userò anch’io!

spasquini
Member

Vidi questo film al cinema.

Era talmente brutto e ovvio che anticipavamo le scene di un paio di minuti, dichiarandole in sala ad alta voce. E il pubblico rideva ed apprezzava più del film.

Una piccola cosa che forse vi è sfuggita: Amanda, la cattiva, indossa sul tailleur una spilla a forma di geco o lucertola, che all’inizio del film è piccola, ma in ogni collegamento, in ogni scena dove compare, la spilla cresce, fino alla scena finale (anche questa prevista) in cui si prende un pugno in faccia e la spilla è enorme.

CyberLuke
Member
Ma come brutto? Paragonato a quello che passano oggi, Leviathan è un gioiellino. Ok, anch’io dovrei rivederlo (ho trovato il DVD a 5 euro), ma il mio ricordo è assolutamente piacevole… E ho adorato quel cast, treppalle compreso. La biondina ( che poi era la stessa di Beverly Hills Cop) era deliziosa, ma Amanda… Beh, lei era di un altro pianeta. La sua sequenza nel pilot di Max Headroom nel parcheggio è erotismo puro anni ottanta. Leviathan, dicevamo. Non gli manca niente per essere un film di mostri di serie B… Fatto salvo forse il mostro, ma chissà, magari avevano… Read more »
Norys Lintas
Admin

Nell’ultima foto Amanda assomiglia alla dottoressa Temperance Brennan, ma non credo che nel film sia cosi 😀

Comunque non ho visto ne Abyss ne Leviathan, rimedierò durante queste afosi notti estive 😛

@Spasquini
Benvenuto 😉
Grazie per la segnalazione del blooper ^^

CyberLuke
Member

Comunque è vero: di Amanda in rete non si trova un bel niente.
Mettici pure che Max Headroom non l’hanno mai rieditato in DVD…inspiegabilmente.
Anzi, presto o tardi mi aspetto un tuo post proprio su di lui. 😉

mcnab
Member

Ho trovato una fotina abbastanza recente di Amanda e devo dire che, pur non essendo invecchiata male, a volte è meglio conservare i bei ricordi 🙁

trackback

[…] e anche cose così così, alle quali continua a legarmi l’affetto, come “Leviathan“; il suo “Giochi di Morte” offre spunti interessanti, ma dura solo un’ora e […]

wpDiscuz