DellaMorte DellAmore

Nosferatu
Member

Carissimo, effettivamente, dopo aver letto il tuo elogio ed essermi gustato le fotografie così tanto evocative devo dire che il mio giudizio su questo film è cambiato. Non avevo idea che dietro ci fosse stata tutta questa preparazione, mea culpa!
Forse capita sempre così. Ci avviciniamo alle cose in modo superficiale e disattento, le vediamo una volta sola o addirittura mezza e pronunciamo la sentenza inappellabile. Visto nell’ottica di un fumetto devo dire che la chiave di lettura di Dellamorte Dellamore cambia profondamente. E il continuo giocare con l’aldilà mi rammenta i fasti parigini del grand guignol!

sempre vostro
conte O.

mcnab75.livejournal.com/
Guest

Un film che ai tempi sottovalutai, ma che ha tanti motivi per farsi riscoprire (non per ultimi i “siluri” di Anna Falchi, e scusate la trivialità!).
Note erotiche a parte, peccato che non si girino più film del genere dalle nostre parti. Siamo troppo impegnati a girare pellicole proto-terroniche (Baaria) o minchiate padane (Barbarossa), con un contorno di robacce pensate per i bimbominkia.
A paragonare Dellamorte Dellamore con le schifezze made in Italy che girano oggi, c’è da piangere…

shamanic-journey.blogspot.com/
Guest
El! Visto che l’open id sta facendo affluire sempre più gente eh 😉 Comunque il film lo ricordo bene e dopo questo tuo post me lo sto scaricando per vedermelo di nuovo. Sul tema del fantastico in Italia… mah… boh… sinceramente credo alla base ci sia un diffuso problema di identità culturale. Ricollegandomi a un post di Alex sulle sue motivazioni per non leggere più fantasy e alle recensioni del romanzo Zeferina (ad esempio quella di Simone/Midian), si vede come un certo fantastico italiano può esistere e con ottimi risultati. Come Francia e Spagna anche l’Italia ha un bagaglio che… Read more »
Norys Lintas
Admin
Il film l’ho visto solo una volta, quando uscì a noleggio, e da allora ne ho visti TANTI altri… L’unica cosa che mi ricordo è che si tratta di bel film, di quelli che non si fanno più (ahinoi). Le televisioni nazionali Italiane, come sempre, non hanno contribuito per niente a diffonderne le qualità,visto che il film quelle poche volte in cui è apparso nel piccolo schermo è stato trasmesso sempre ad orari assurdi, in seconda, terza serata… Invece i film psychological-chic hanno sempre ricevuto un trattamento più che positivo dalla critica e dagli addetti alle classificazioni,censure o adattamenti delle… Read more »
mcnab75.livejournal.com/
Guest

Grazie per il benvenuto 🙂
Bel posticino, qui 🙂

Riguardo a quanto dite, è vero. Sembra che qui ci siano sono preti, carabinieri, santi e pontefici…
Come se ci vergognassimo delle opere che furono di Lucio Fulci, di Mario e Lamberto Bava etc.
Dove è andato a perdersi quel patrimonio di creatività e fantasia?
Comunque perfino Don Tonino era meglio di tante fiction di adesso, credimi…

Arnold Schwarzenegger
Member

@ mcnab75
E’ proprio vero! Avevamo, noi italiani, creato un bel patrimonio cinematografico originale, pur con una scarsità di mezzi incredibile, che ci era invidiato da tutti. Poi siamo rimasti vittima degli snob intellettuali in perenne lotta con i francesi; il cinema, da quel momento, doveva diventare necessariamente “culturale”, se no erano guai…

Koros
Member

Ciao a tutti! 😉
Fondamentalmente questo è un film d’amore, certo inteso in forme differenti……..
L’ho visto tanti anni fa per ricordarlo bene, però credo che lo recupererò volentieri! 😀
Molto bello il quadro degli amanti e come è stato ricostruito nel film!

XOXO 😉

Fester
Member

Questa storia mi ricorda una cotta d’infanzia 😛

Non ho mai visto il film, ma ne parlate così bene che andrò ad affittarlo.

Lo Stregatto
Member

Sicuramente un film da apprezzare anche perchè di estrema originalità, originalità che non sempre riesce ad esprimere lo stesso Sclavi dovendo vivere scrivendo horror nel nostro paese…
E qui si torna sempre ad un tasto dolente: perchè un paese senza una vera cultura ( o forse troppe culture mal amalgamate) e senza una storia anitica e complessa come gli Usa deve essere il punto di riferimento per ogni storia horror?
L’ italia è il paese delle leggende, della magia, quindi perchè non premiare chi ricerca di creare un horror nostrano.

Norys Lintas
Admin

Speriamo che le prossime produzioni Italiane non siano come “il Cartaio” o “la Terza Madre”.

Lapsus
Member

Er film lo conosco mooooolto bbene! E sapevo pure dei quadri!
Ve posso dì che la sfera de cristallo è na citazione da Citizen Kane de Welles!
E me sa che ce sta pure quarcosina de Hitchcock!

Aurora
Member

Questo qui ora non riesco, ma devo tornare a commentarlo!
Sai che uscirà presto nelle sale un film su Dylan Dog? Io credo andrò a vederlo, da ragazzina ero letteralmente innamorata di DyD, ha ha ha! Speriamo sia migliore!

Aurora
Member

Migliore di DellaMorte DellAmore, intendo… :/

Aurora
Member

Come avrai capito, non ero riuscita a leggere (oltre che a commentare) questo tuo post quando sono passata di qui l’ultima volta.
E ora che l’ho letto sono rimasta stupita: non ricordo benissimo DellaMorte DellAmore ma sono certa che mi avesse deluso… e anche che l’interpretazione di Anna Falchi non mi fosse piaciuta per niente.
La tua recensione però mi ha fatto venir voglia di rivederlo, e magari cambiare idea, chissà.

P.S.: Ci siamo, è uscito o sta uscendo in questi giorni nelle sale il film di Dylan Dog. Dal trailer mi sembra proprio una vaccata… 🙁

http://www.youtube.com/watch?v=hJHmGFNdmcI&feature=related

trackback

[…] 17) DellaMorte DellAmore, di Michele Soavi (1994). Merito della recensione di Hell. […]

wpDiscuz