Adotta un Film

CyberLuke
Member

Come ho già avuto modo di accennarvi, non condanno aprioristicamente i remake.
Se sono ben fatti, perché no.
Magari molti pensano che non ce n’è bisogno: beh, dipende, una volta di più, da come vi si approccia e da cosa ne viene fuori.
A noi costa, al massimo, il prezzo del biglietto del cinema.
Se fa schifo, lo gridiamo ai quattro venti, lo boicottiamo e lo dileggiamo e continuiamo a venerare l’originale.
Se è un buon remake, tanto di guadagnato: anche l’originale brillerà di un po’ di luce riflessa, e magari sarà recuperato da chi non l’aveva ancora visto.
Insomma, non sarei “conservatore” ad oltranza.

ferruccio
Member

Fammi pensare bene:-)

CyberLuke
Member

Ripeto: se fai la zozzeria, ti condanni da solo.
Se fai un bel lavoro, ti premio.
Non la vedo come una mancanza di rispetto all’ispiratore.
Confrontare un remake all’originale è un’operazione sterile: come potrebbe essere un remake superiore? Non può, per definizione.
Cito, sempre i miei due estremi preferiti: l’orrendo Rollerball di McTiernan, da aspettarlo sotto casa e corcarlo di botte, al Solaris di Soderbergh che ho trovato bello, poetico, surreale.

Gianluca Santini
Member

Innanzitutto Hell, ti ringrazio di nuovo per aver segnalato la cosa. 🙂

Poi confermo quanto detto nell’ultimo commento da Hell: come ho scritto nell’articolo lo spirito dell’iniziativa è goliardico e spassionato. Anche un modo per non prendersi troppo sul serio, se vogliamo, ma allo stesso tempo per riguardare con occhi appassionati quei film che a loro modo hanno fatto storia. 🙂

Ciao,
Gianluca “Redrum”

trackback

[…] scia di Adotta un Film, una nuova iniziativa per far felice qualche piccolo libro elettronico bisognoso di cure a […]

wpDiscuz